26 giugno 2012

Minacciata una dipendente della scuola di Cropani

L'ingresso dell'Istituto comprensivo di Cropani

Poche parole. Dal significato chiaro e sinistro. “Vattene se ci tieni alla vita. Se no, finirà male”. È la minaccia rivolta ad una dipendente dell’Istituto comprensivo di Cropani, rinvenuta alla finestra della stanza dove lavora. Un testo generato con le lettere ritagliate da una busta di colore blu, probabilmente quella che serve per la raccolta differenziata del vetro, e incollato su un foglio di protocollo. Ieri mattina la spiacevole sorpresa. Immediata la denuncia ai carabinieri della locale Stazione che l’hanno sentita per sommarie informazioni. Anche il suo nome era scritto in blu.  
La dipendente, pur essendo in congedo, oggi si è recata a scuola. Non si è voluta piegare alla minaccia. Non solo, ma l’episodio l’ha lasciata sgomenta. Una persona disponibile, gentile e professionale con tutti, docenti, ragazzi e familiari. Queste le sue qualità.  Niente di cui vergognarsi, quindi. E per cui dovrebbe “andarsene”. D’altro canto, forse sono le sue battaglie per la sicurezza della scuola, la legalità e l’insegnamento a dare fastidio a qualcuno. Certamente saranno queste a far male. 

14 commenti:

caronte.m ha detto...

arrivano pure le minacce in questo paese che sta peggiorando giorno per giorno, la vergogna come dice il sindaco è l'arrivo di un commissario, questa è la vera vergogna , arrivare a minacciare una cittadina.

RS ha detto...

la cittadina in questione è una persona che non ha peli sulla lingua e che non ha problemi ha dire le cose come stanno; nella scuola di cropani i problemi delle strutture (e non solo) dovuti alla mancata manutenzione da parte del comune sono sotto gli occhi di tutti e rendono perfettamente l'idea della noncuranza che l'amministrazione ha nei confronti della scuola (al di la di quello che poi Bruno cerca di propinarci dai suoi palchetti per pararsi la faccia e qualcos'altro). più volte per questi problemi la cittadina in questione ha avuto pubblicamente da ridire nei confronti del primo cittadino. mi chiedo se sia una coincidenza che dopo l'ultima espressione di dissenso, da parte della nostra concittadina nei confronti dell'operato del premier cropanese, sia giunta questa lettera...un professore tempo fa mi disse che le coincidenze sono altamente improbabili, poi visto l'andazzo negli ultimi tempi a cropani tutto può succedere..commissario salvaci tu!

Anonimo ha detto...

caro amico minacciatore, se segui questo blog, per favore puoi mandare una letterina anche (...)? magari con lui funziona e se ne va davvero..
pensaci, potresti redimerti e allo stesso tempo diventare l'equivalente di Robin Hood in terra cropanese..
p.s. dritta x gli investigatori: chi l'ha mandata ha usata ritagli di giornale x celare la propria calligrafia, mi chiedo se non sia un personaggio la cui scrittura possa essere riconosciuta, magari un personaggio pubblico..


NotaBene del blogger
(...) omissis del blogger

Anonimo ha detto...

In questo paese qualsiasi cosa succede la colpa va all' amministrazione comunale.
Mah... non voglio difendere nessuno ma mi sembra eccessivo
pensare che tutti i problemi
siano dati dal sindaco .
Riflettete per favore
Grazie

RS ha detto...

@ anonimo 27/6/2012 16.35
Ho riflettuto, e riflettendo mi è venuto in mente che:
1. stai generalizzando, il mio commento è relativo a questa vicenda e non a "qualsiasi cosa succede".
2. se molti dei problemi che ci sono a cropani derivano da una cattiva amministrazione è giusto che i responsabili si assumano le proprie responsabilità.
3. tu evidentemente non conosci la vicenda, altrimenti non avresti scritto.
4.dall'alto della tua saggezza, dopo aver dispensato preziosi consigli avresti anche potuto firmarti.

Anonimo ha detto...

effettivamente in questo ultimo periodo si stanno verificando in sequenza nel nostro territorio episodi mai accaduti, e che , "ahivoi" mai come adesso conducono ai colpevoli..
- dimissioni in massa di 9 consiglieri comunali
- auto bruciate
- piantagioni di uliveti tagliati
- moria di cani
- e ci mancavano anche le minaccie e le intimidazioni
AMMINISTRAZIONE DI MERDA
siamo amministrati da un sindaco (...) e (...) e da un'ambiziosa (...)
ANDATEVENE A CASA
W LA LEGALITA' E LA SICUREZZA
W IL COMMISSARIO PREFETTIZIO

NotaBene del blogger
(...) omissis del blogger

Anonimo ha detto...

piove...governo ladro

Enza Latassa ha detto...

di sicuro non è colpa del governo se viene giù la pioggia, ma che il governo sia ladro...non ci piove!!L'anonimato è comunque una vera porcheria, mi chiedo se tutte queste persone si rendono conto di contrubire, con il loro attegiamento, alle porcherie che stanno impedendo a questo paese di crescere.

Anonimo ha detto...

se ho capito bene, cara enza latassa, la mancanza di crescita del nostro paese è da attribuire all'attegiamento degli "anonimi" sul blog di emilio grimaldi? cioè gli anonimi del blog di emilio grimaldi contribuiscono, con i loro attegiameti, a non far crescere il paese.
con queste idee, cara enza latasse, forse era meglio se rimanevi anonima pure tu!

RS ha detto...

odiato anonimo,si hai capito perfettamente ma non hai colto per nulla il messaggio, te lo spiego con parole più semplici: c'è chi anonimamente difende l'operato di alcuni, operato che ha portato problemi di non poco conto, operato che impedisce al nostro paese di crescere. un atteggiamento che difende una cosa che ci impedisce di crescere è esso stesso un impedimento alla crescita. spero che sia più chiaro adesso. voglio sottolineare però che ognuno è libero di fare le proprie scelte anche se sbagliate, e ognuno è libero di difendere le proprie posizioni anche se sbagliate, ma necessariamente deve assumersene le responsabilità. il tuo anonimato è solo espressione di vigliaccheria, e ti consente di sfuggire alle tue responsabilità. è questo un atteggiamento di crescita?

Enza Latassa ha detto...

Intanto "cara" Eg. Sig. anonimo chiami Sua sorella. Diceva un famoso attore che "signori si nasce" io approfitto di questa famosa frase e la trasformo "Coraggiosi si nasce" e sicuramente questo è uno stato che non Le appartiene, visto che continua a non firmare i suoi commenti. Il silenzio, il far finta di non vedere, l'omertà, l'indifferenza, L'ANONIMATO non solo non fanno crescere il paese, ma lo riportano indietro di decenni vanificando quanto i vari falcone e Borsellino hanno fatto per il ns. paese. Le ricordo che stiamo parlando di minacce di morte pervenute ad una cittadina di Cropani, Eg. Sig. ANONIMO, non stiamo parlando di noccioline. Per il resto, prorio perchè anonimo, non merita assolutamente nessuna attenzione da parte mia. Le dico solo Vergogna, Vergogna, Vergogna.

Enza Latassa ha detto...

Per Emilio "Non ragioniam di lor, ma guarda e passa" E' chiaro che dai fastidio, ma non preoccuparti vai avanti così.

Anonimo ha detto...

cm vi brucia nn poter esser al potere!!!! purtroppo c'è ki puo' e ki nn puo'.Continute pure ad insinuare e sparlare dell'amministrazione comunale...dove siete, restate!!! ahahahahahah W IL NOSTRO SINDACO e ki è rimasto al suo fianco!

il cetriolo ha detto...

@Anonimo 10 luglio 2012 14:27
"c'è chi può e chi non può" in democrazia non esiste, tutti possono fare tutto, ma nel rispetto della legge e nel rispetto degli altri, due forme di civiltà che al tuo sindaco non mi sembra siano troppo chiare. comunque ridi ridi, e continua pure a urlare slogan da terza elementare, sono la perfetta espressione del tuo quoziente intellettivo e del tuo livello culturale, già di per se screditato dalle tue discutibili scelte politiche. ormai non vi è rimasto che ridere, visto che argomentazioni e fatti per difendere bruno non ne avete. solo questo vi è rimasto da fare, ridere e contare i giorni che mancano alla fine del mandato. dopo le prossime elezioni scommetto che non riderai più, e anche bruno abbasserà la cresta e se ne tornerà nel pollaio con i polli e le gallinelle rimaste al suo fianco.

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.