3 novembre 2012

La parabola della provinciale per Belcastro

Un tratto della strada provinciale numero 5, dalla statale 106 per Belcastro e Petronà

Otto anni di dissesti. E otto anni di lavori. Fin dal 2004. La strada provinciale per Belcastro e Petronà è un monumento alla precarietà e all'insicurezza. Insuperabile.  
La Provincia di Catanzaro assegna l’opera di rifacimento. Tre mesi di tempo per il bando e la consegna. Tre per ultimarli e fanno sei. Altri sei di contentino per i cittadini. Infine, con le prime piogge dell’anno successivo punto e a capo. Nell’intermezzo i comunicati grondanti impegno e duro lavoro dell’assessore di turno eletto nel collegio. Così è, se vi pare.
Una strada che fa acqua da tutte le parti. Scivola e scava. Di sotto e di sopra. E come per miracolo l’asfalto si apre. La Provincia annota. E sgancia. Progetti e soldi. Le ditte fanno a gara per metterci le mani. E’ un salvacondotto per l’anno successivo. Oggi a me domani a te. Tanto l’acqua ritorna. E il cemento si scioglie come l’argilla. Cemento impastato con il cartone.
Fa ridere di un riso amaro sapere che i muratori e i carpentieri calabresi, universalmente riconosciuti come i più laboriosi d’Italia, non riescano a rendere sicuro un tracciato di soli 10 chilometri. Amarezza e costernazione. La logica della tasca non ammette scrupoli.

3 commenti:

Nunzio Carlino ha detto...

Sarebbe "bello" chiedere ai maestri dell'appalto pubblico cosa è andato storto.. quale rischio non previsto si sia manifestato perché fare una strada non dovrebbe essere una seria impresa.. ma dovrebbe essere fatta da un'impresa seria..
forse la risposta la so.. mi direbbero.. "..ingegné pultroppo ha piovuto ..e che noi mica che ce lo aspettavamo quest'annu"

Anonimo ha detto...

che schifo siamo nel 2012 una strada così secondo me non ce hanno neanche in africa ma non potevano lasciarla stare almeno prima c'era l'asfalto con gli scalini ma si riusciva a passare adesso quando piove si forma una piscina ma i sindaci dei comuni di belcastro e petronà dove sono loro non ci passano mah non ci sono parole

Anonimo ha detto...

Emì a nome di tutti i Belcastresi, e vista la tua possibilità nel rendere pubblica questa situazione della provinciale Belcastro-Petronà, ti chiediamo di far intervenire seriamente la stampa se riesci....perchè qua è uno schifo e nessuno muove un dito.......i sindaci del Comprensorio dove sono????????abbiamo le palle piene di rompere le macchine in questa strada di merda!!!!!!!!!

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.