12 marzo 2013

Zagarise - Sersale. Così vicini, così lontani

Le Valli Cupe e le Cascate, reclamate sia da Sersale che da Zagarise

Spadafora Giuseppe è un revisore contabile. Nientepocodimenoche del Comune di Zagarise. Un Comune ballerino, tra i più ridenti della provincia di Catanzaro. Dove c’è l’aria più pulita d’Europa e dove crescono le zucchine nelle vasche del depuratore. Dove le auto dell’Ente vanno in giro senza assicurazione e dove il sindaco si è candidato per la Lega Nord di Trota e Tremonti. Un paese dalle mille risorse e dalle mille contraddizioni. Ambientali e umane. Molto umane. Il contabile è riuscito nell’impresa di farsi rimborsare le spese di viaggio sostenute. 557,12 euro in meno di un anno di lavoro.
Ora, si dà il caso che la distanza tra Zagarise e il suo paese, Sersale, secondo le indicazioni di Google Maps, è di 10,4 km. Andata. 20,8 in tutto, anche per tornare. Il consumo medio, per le utilitarie, è di circa 1 euro ogni 10 chilometri. Facendo due calcoli il lungo e faticoso viaggio l’avrà percorso allora ben 232 volte in 343 giorni. Ma vi è di più. Il segretario comunale, Luciano Cilurzo, consulente giuridico/amministrativo di mezza Presila catanzarese, informa che il rimborso si riferisce solo ad “un quinto del prezzo nazionale della benzina”. E dunque le 232 volte andrebbero moltiplicate altre cinque.
Povero Spadafora, vivendo gomito a gomito con il primo cittadino, Pietro Raimondo, si è fatto abbindolare dalla finanza creativa del nuovo adepto nordista. E ogni volta il tragitto gli sembrava fino in Padania. Sersale/Padania, 1.200 km. Totale, due viaggi. Uno per prenderseli, i conti, e un altro per revisionarli. 

11 commenti:

Anonimo ha detto...

ma ha Zagarise mancano contabili?
mi vengono in mente alcuni commenti letti nella pagina facebook del sindaco leghista, dove vengono cancellati i commenti a lui sfavorevoli, copio e incollo questo che a mio parere è molto interessante fra Antonio Bulotta di Zagarise e Carmine Lepera di Sersale ;
Antonio Bulotta la caduta di stile e di immagine l'hai avuta per anni grazie ai politici che hanno amministrato la calabria. quindi di cosa parli? Poi sei di Sersale? chiedi al tuo sindaco grazie a chi avete ottenuto i finanziamenti per fare il centro storico e altro. Prima di sputare sentenze dovresti sapere di cosa parli; se non fosse stato per il sindaco Raimondo che con competenze e bravura ha rappresentato il territorio, sersale non avrebbe ottenuto nemmeno un euro. informati
- tutto gira intorno al sindaco di Zagarise, i politici dei paesi vicini devono ringraziare Pietro Raimondo, sarà stato anche assolto per il depuratore ma ha anche detto delle bugie dicendo che il depuratore funzionava, bugie su bugie, idem per il mezzo che circolava senza assicurazione, idem per la discarica, idem quando ci voleva far credere che era sceso in politica con Tremonti e non con la Lega Nord, la crocetta quando siamo andati a votare la dovevamo mettere sul simbolo Lega Nord, con solo 237 voti siamo stati additati come il paese leghista.
ma chi sarà l'angelo che lo protegge?

Anonimo ha detto...

emilio colpisce ancora
occhi e orecchi attenti
vai cosi'

Anonimo ha detto...

piano piano tutti i nodi stanno venendo al pettine, ha ragione Domenico ha postare il commento fatto da Pancrazio Cristao, tutti e dico tutti sapevano da almeno un anno i mezzi comunali circolavano senza assicurazione.
a Zagarise sanno come fare a prendere finanziamenti caro Carmine Lapera, quando poi ci sono alleanze politiche succede di tutto persino si sono inventati che a Zagarise esiste un castello, e era fra i 58 comuni che ne beneficiavano dei fondi stanziati.

carmine lepera ha detto...

leggo con stupore che qualcuno posta i miei commenti, non perchè ho bisogno di sentire il mio nome come il Sindaco di Zagarise e comunque come ogni altro politico Berlusconiano. Purtroppo la gestione della cosa pubblica in mano alla cricca di amministratori pubblici creata da Wanda "ad arte", con i suoi sudditi che ha ormai dato i suoi frutti. Mi rattrista vedere la gestione del territorio intesa solo ed esclusivamente a fini personali, e mi auguro da LIBERO CITTADINO che non deve prostrarsi di fronte a niente e nessuno che prima o poi la magistratura pulita metta le mani sull'apparato pubblico di tutta la provincia Catanzarese compresi gli enti partecipati e compresi anche le nomine realizzate ad hoc in ogni ente territoriale. In europa si parla di Smart City e di altri possibilità di sviluppo da diversi anni, in Italia lo stiamo facendo da un'anno è purtroppo ho la presunzione di poter dire che sono uno dei primi a lavorarci ma aimè nessun comune della provincia di catanzaro sta portando avanti progetti simili per i quali l'UE darà nei prossimi 7 aani quasi 10 miliardi di Euro...la risposta stà nel fatto che i consulenti superpagati in ogni ente non sono in grado di supportare la progettualità rivolta verso l'innovaione della Pubblica amminstrazione...i nuovi giovani sindaci dei paesi della provincia intorno a Sersale hanno creato un sistema infetto di gestione della cosa pubblica, generando nuovamente il processo di ignoranza che è la base per la concentrazione del potere nelle mani di pochi. Non dovremmo avere paura di esternalizzare il pensiero che ognuno può farsi guardando e osservando quello che ci circonda, non mi sembra che il territorio abbia messo in atto progetti all'interno di un disegno comune proiettato verso lo sviluppo, anzi il disegno sembra esser fatto per realizzare un meccanismo autoincentivante di scalate al potere locale...la triste realtà è che il tempo passa è il territorio non ha saputo sfruttare le occasioni di lanciarsi verso il futuro e verso quello che le poltiche Europee indicano come assi di sviluppo delle aree Obbiettivo 1 e 2, che non sono in questo caso POR PSR ecc...e su questi si potrebbe dire molto... A tutto questo aggiungiamo consulenze megagalattiche...da Zagarise a Sersale a Cropani a Sellia Marina possiamo notare rispetto a 15 anni fà una retrocessione del benessere e dei servizi offerti...tranne il caso dell'offerta formativa di Sersale fatta all'epoca del centro Sinistra come pure di altri servizi...ognuno poi come ha fatto chi per conto del Sindaco di Zagarise rivendica la paternità delle opere pubbliche incompiute e triplicate di costo come la strada di Sersale. Il mio paese Sersale era un paese di gente onesta, laboriosa e sopratutto scuola del saper fare..ora siamo diventati la scuola dell'arrivismo ad ogni costo, dello smerdamento di chi ha voglia di fare e sopratutto della falsificazione della realtà..cosa che anche gli altri sidnaci sotto diretto controllo di Wanda sono riusciti a portare avanti con orgolgio...

Anonimo ha detto...

sempre le stesse cose,sempre le stesse persone e andate a lavorare.

Zorro ha detto...

ma questo revisore è un grande lavoratore dai conteggi fatti ha passato sia le ferie che le festività nel comune di Zagarise, gran bel lavoro sindaco, scommetto che a Natale e Capodanno ha brindato col sindaco e la maggioranza del consiglio comunale, d'altronde la minoranza e quelli della coccinella devono rosicare, lo dicono loro. hahahahahihihihihihi vogliamo vedere un commento del figlio dell'assessore, quello delle due lauree ,ci potrebbe spiegare il tragitto Sersale- Zagarise, sicuramente dirà che da Sersale è sceso per Cropani, passando da Sellia Marina, Uria e poi risalendo per Soveria per poi riscendere e poi risalire per Zagarise.

vincenzo gallelli ha detto...

caro carmine ho letto quello che hai scritto e sottoscrivo in pieno. Potrei averlo scritto io, rigo per rigo. Sono di Zagarise, e la realtà che tu descrivi esiste triplicata al cento per cento. ma quel che è peggio è che qui si è perso il senso del limite, del decoro e della dignità. Si mente in modo spudorato, senza nemmeno preoccuparsi di celare le menzogne e si vive nell'illegalità palese che almeno gli altri amministratori cercano di nascondere. Il nostro amato sindaco parla, amministra e gestisce tutto con la stessa disinvoltura con cui ha fatto campagna elettorale: mentendo spudoratamente e negando le più palesi elementari evidenze, come voler far credere che Tremonti non è lega nord!!!! Per fortuna ha convinto solo pochi ignoranti adepti( non sono elettori)e il danno è stato minimo. Credimi, le cose che succedono a Zagarise sono incredibili. Il Comune è pieno di inutili tirapiedi.

domenico ha detto...

caro Carmine , ho letto i vari commenti che circolano in rete , è salta fuori che in tanti hanno falsificato per fare campagna elettorale, dove ognuno rivendica la paternità delle opere evadendo dal vero problema che la loro utilità ed eventuali falli nelle procedure amministrative tipo gli incarichi dati agli amici creando così i presupposti di illecito?anch'io ho letto i tuoi commenti comprese le risposte .....io vorrei vedere anche qualche commento sia del sindaco di Zagarise che da quello di Sersale , credo che un libero confronto farebbe bene sia per i cittadini sia per conoscere la verità sugli aiuti che avete avuto grazie al sindaco di Zagarise,io ho notato che ultimamente si sono fatte troppe inaugurazioni e non poteva mancare Wanda Ferro, ti consiglio di vedere il filmato sull'inaugurazione del museo dell'olio di Zagarise, ci sono tutti,non manca nessuno, bellissima inaugurazione col solito taglio del nastro, ma non ti sembra strano che lo stesso giorno viene chiuso e poi riaperto dopo un anno? e sai perchè? era privo di certificati di agibilità e abitabilità, tu su queste cose ne sai qualcosa più di me, sono stati gli amici della coccinella a scrivere chiedendo del perchè della chiusura e quando sarebbe stato riaperto,questa è politica di protagonismo, qui si mente spudoratamente,si fanno inaugurazioni invitando le più alte cariche per apparire, hanno usato persino un mezzo comunale della protezione civile senza assicurazione,si è arrivati a dire che il depuratore del comune di Zagarise funzionava quando abbiamo video e foto e testimoni che il depuratore non funzionava,a mio parere questa lobby che si è formata in tutta la regione Calabria deve finire, come si fa a dire che a Zagarise esiste un castello per avere altri soldi, e Zagarise era fra i 58 comuni che avrebbero ricevuti fondi per il castello fantasma, gli aiuti devono andare ai paesi che ne hanno veramente bisogno, e voi di Sersale li dovete prendere da soli senza che qualcuno commenta che dovete ringraziare il sindaco di Zagarise.

carmine lepera ha detto...

Sicuramente non tutti gli ammanisgratofi hanno le palle per rispondere ma devo dare atto al sindaco torchia, anche se diametralmente opposto al mio modo di essere,agire,
Descrivere la realta' e sopratutto dire la verita' sui fatti reali,di aver preso le distanze dal sindaco ancora per poco di Zagarise quando si dice che ha fatto si che sersale ottenesse un centesimo. Questa e' la cooperazione falsa,progettata da wanda trattando tutti i sindaci suoi schiavetti comeautomi. Questo non e' sviluppo ma e' la fine di un territorio costruito dai nostri nonni privandosi della digita' umana

cristina ha detto...

Laura Falcone La signora dovrebbe informarsi che PIERO RAIMONDO sono quasi quindicianni che lavora con passione e dedizione per una manciata di spiccioli a confronto delle grosse responsabilità che ha avuto, le posso assicurare che il lato economico è quello che meno tange Piero, e se glielo dico io ci deve credere!!!
11 febbraio alle ore 22.45 tramite cellulare---------------------------------questo commento lo scrive la signora Falcone, leggete ....e se glielo dico io ci deve credere...
----------ma signora Falcone poteva anche dirlo che Pietro Raimondo è suo marito, provare per credere?

carmine lepera ha detto...

Ormai tutti sappiamo che l'uomo politico fa politica non per interessi collettivi ma per una strategia di scalata sociale individuale.per cui quando sento che alcuni soggetti politici,quindi pubblici,che tutti sappiamo quanto valore aggiunto hanno portato al proprio territorio amministrato ,portano avanti il proprio mandato per pochi spiccioli, penso se chi lo dice lo fa perche ha interessi dirdtti o indiretti oppure non riesce a vedere la realta, o peggio ancora lo dice perche dettato dalla disperazione sociale in cui ci hanno portato e viviamo,sperano di ottenere qualcosa dai loro che si considerano i nuovi padroni abusando,avvolte,anche con una sorta di sottomissione pskcologica,del potere decisionale amministrativo di quello che e' un diritto di tutti e non di pochi.

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.