2 agosto 2014

Località Sena, una zona franca per abusivi e amministratori

Il sentiero che porta sulla spiaggia di località Sena ricoperto di rifiuti edili 

Sena, una località per due Comuni, Cropani e Sellia Marina. Una zona franca, per abusivi e amministratori.
Separata da un torrente, Scilotraco di Roca, si estende dalla pineta alla costa. Ed è un ginepraio di case, casette e ville. Negli anni le Amministrazioni locali sono diventate inflessibili con le tasse. Un po’ meno con i servizi corrispettivi: rete fognaria, servizio idrico, illuminazione e sicurezza. Qualche giorno fa un buontempone ha disseminato di rifiuti edili il sentiero pedonale che porta alla spiaggia. Diverse le segnalazioni al Comune. Diverse le promesse di intervento. E tutte rimaste inattese.
Peccato! La spiaggia da raggiungere scalzi, per adulti e bambini, era l’unica nota romantica di questo paesaggio semiselvaggio, a metà tra la cementificazione desolante e la natura morta. 

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Cosa dire caro Emilio , cosa dire !?? Abbiamo vigili e comandanti che vengono pagati profumatamente : pensa che il Comune di Sellia marina fra stipendi ed altri oneri versa allo stato ed agli operai( vigili e comandante dei vigili compresi ) € 1200.000 annui !
Loro di tutto rispetto dormono oppure abbandonano le varie zone di mare. Mentre il ns Ass. Al territorio ed ambiente cosa fa ?! Questa situazione sommata all'inondazione il loc ruggero sono di sua responsabilità .
Pregherei i nuovi amministratori anziché fare cene e cenette al Lido del loro caro amico assessore .. Di lavorare in quanto fino ad adesso hanno solo peggiorato la situazione , creando posti di lavoro, e realizzando lavori che non hanno copertura in nessun capitolo di spesa del comune .
DOVETE ESSERE DIVERSA DALLA VECCHIA AMMINISTRAZIONE NON UGUALI!

Anonimo ha detto...

DENUNCIATE TUTTO O AI CARABINIERI DI SELLIA MARINA O AL COMANDO PROVINCIALE DEL CFS DI CATANZARO................SE ASPETTATE I VIGILI URBANI..............

Anonimo ha detto...

Che dire sempre pronto a promuovere il territorio, abbiamo tante cose belle nel comprensorio eppure nei suoi articoli c'è sempre il peggio tutto per qualche click. Rimango anonimo come la sua promozione al territorio

Anonimo ha detto...

Provate a venire nella zona triton. Abbandono totale. Da più di un anno nessuno è venuto a pulire la strada che porta a mare. La spiaggia libera è stata ripulita da un privato sennò era inaccessibile.

Anonimo ha detto...

Caro Emilio non dimenticarti del magnifico ponte che collega Sellia e cropani permettendo a tutti di passare il torrente scilotraco quand'è in piena!
E poi grazie a tutti quelli che buttano i rifiuti li,senza di loro le nostre zone sarebbero troppo civili.
Un ringraziamento al sindaco di cropani per tutta un'estate senza. Acqua potabile.
Siamo nel 2014?ho dei dubbi...

Anonimo ha detto...

Cropani senza acqua potabile non credo si innaffiano gli orti nel terreno comunale tutto a carico del comune

Anonimo ha detto...

Gli orti si dovrebbero irrigare con l'acqua d'irrigazione non con quella potabile.
Da due mesi a questa parte cosa ha pensato il comune di cropani di chiudere L'acqua e di riaprirla dalle
2 di notte fino le 8:30 massimo.
L'importante è mandare la tassa annuale.
PS.IL POCO TEMPO CHE ARRIVA L'ACQUA È SPORCA E PUZZA.

Anonimo ha detto...

Uno dei tanti modi per pagare il dazio della vittoria elettorale

Anonimo ha detto...

Qualcuno dei lettori mi sa dire chi abita nei pressi di quella stradina che porta al mare ???

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.