14 ottobre 2014

"L'imposta di soggiorno è illegittima." Gli albergatori di Sellia Marina impugnano la delibera del sindaco Mauro



Gli albergatori contro il sindaco di Sellia Marina, Francesco Mauro. “L'imposta di soggiorno è illegittima!” E poi, riguardo al responsabile degli obblighi tributari, rilevano: “Appare opportuno evidenziare come il soggetto da sanzionare sia colui il quale pernotta e non certo il gestore della struttura.” Impugnano la delibera comunale numero 16 del 30 giugno scorso e chiedono l’annullamento dinnanzi al Tribunale amministrativo della Regione Calabria.
È così campata in aria, la delibera, secondo le motivazioni delle attività ricettive, che sorge spontaneo un dubbio mefistofelico sul perché abbia pensato di adottarla proprio all’inizio della stagione balneare.
Dunque, a norma di legge, perché il Comune possa richiedere l’imposta, è necessario che la località sia inserita nell’elenco delle località turistiche. E Sellia Marina non c’è.
Ammesso che ci sia, nel famigerato elenco, l’Ente deve aspettare 60 giorni, sempre a norma di legge, per renderla esecutiva. E non l’ha fatto. Non solo, ma l’ha resa operativa già per il giorno dopo. Probabilmente si sarà consultato male. Oppure avrà creduto di essere il governatore della California e non il sindaco di un Comune tra i più martoriati, sotto il profilo urbanistico, della Calabria.
Tralasciamo l’indice di capacità produttiva della tassa coniugata alle “stelle” degli alberghi e non al “prezzo” e andiamo al “soggetto responsabile”. Ecco, per Mauro, sono gli stessi gestori. Cioè, questi dovrebbero svolgere anche la mansione di vigili urbani.
Si tratta di un boccone amaro e difficile da digerire per il primo cittadino, abituato a stare tra la gente e a parlare con tutti. Soprattutto a parlare. Tanto che appena sorge un problema, un'urgenza, una calamità naturale, i comunicati che diffonde agli organi di stampa lo prevengono. Un sindaco ante litteram.

14 commenti:

Anonimo ha detto...

è sempre questione di legge, ma chi dovrebbe farle applicare se vengono violate e da controllori passare a essere controllati.
dovrebbero ribellarsi anche i cittadini iniziando a non pagare le tasse perchè di servizi non ne vediamo, un po di pioggia e siamo allagati, le case abusive non vengono controllate, le varie denunce che fine fanno ? quest'anno immondizia si immondizia no , e nessuno passava a ritirala , poi la ciliegina sulla torta la tassa di soggiorno. Appena si alza un pochino il valore delle case, vendere vendere vendere.

eg ha detto...

Pubblichiamo la lettera inviata dalla Confesercenti ai Comuni di Sellia Marina e Cropani
Al Sig. Sindaco
del Comune di Sellia Marina

Al Sig. Sindaco
del Comune di Cropani

Agli Organi di Informazione

Oggetto: Istituzione IMPOSTA DI SOGGIORNO: contrarietà della Confesercenti

Pregiatissimi Sindaci
Negli ultimi anni, gli enti locali, strozzati dal taglio dei trasferimenti statali e obbligati al rispetto del patto di stabilità interno, hanno ridotto fortemente alcune voci di spesa e soprattutto aumentato le entrate, sia quelle tributarie (addizionali IRPEF, IRAP, smaltimento rifiuti, ecc.) utilizzando al massimo le possibilità di manovra offerte, sia quelle extra tributarie (proventi per gestione dei servizi a domanda individuale, es. mense, oneri urbanizzazione; multe, ecc.)
In soli quattro anni - dal 2009 al 2013 - il prelievo locale è cresciuto di circa 20 miliardi.
Nel corso di quest’anno, gli immobili strumentali di imprese, artigiani e commercianti subiranno un altro aumento di tassazione rispetto al 2013 per effetto di tre fattori: l'introduzione della Tasi, la cui aliquota (massimo 2,5 per mille) si va ad aggiungere all'aliquota Imu in tutti i comuni in cui quest'ultima non è ancora arrivata al tetto del 10,6 per mille; l'aliquota aggiuntiva prevista per la Tasi (0,8 per mille), che nei comuni in cui sarà applicata porterà la somma delle due aliquote Imu + Tasi all'11,4 per mille; la riduzione (al 20%, rispetto al 30% del 2013) della deducibilità dell'Imu dall'imponibile Ires e Irpef delle imprese.
Un salasso, che mette in ginocchio chi produce economia, reddito ed occupazione in presenza di Enti Locali strabici che concentrano le loro attenzioni sulle proprie casse e che ignorano le difficoltà delle piccole e medie imprese, sempre più in crisi, e dei cittadini.
Nel settore dell’accoglienza, la questione fiscale, soprattutto locale, combinata al prolungato calo dei flussi dei turisti, ha portato a chiudere il 2013 in rosso: le imprese del comparto ricettivo hanno registrato una contrazione media del 5% del fatturato e oltre 1800 chiusure in 12 mesi.
E le notizie non sono buone soprattutto per il target più importante per la nostra area, secondo un Sondaggio Confersercenti-Swg relativo alle Vacanze estive 2014, infatti, “cala la ‘voglia di mare’: quest’anno ferie sotto l’ombrellone per un italiano su due, nel 2006 le sceglieva il 73%”.
In questa drammatica situazione si inserisce la decisione che le Vostre rispettive Amministrazioni hanno assunto inerente l’istituzione della “vituperata” e contorta “tassa” di Soggiorno.
Al sig. Sindaco del Comune di Sellia Marina lo abbiamo già detto in occasione della convocazione dei giorni scorsi, al sig. Sindaco di Cropani lo diciamo, per il momento, con questa nota, non avendo Egli adempiuto, nel deliberare sull’argomento, ad un obbligo di legge e cioè “sentire” le Associazioni di Categoria maggiormente rappresentative prima di decidere:
la Confesercenti è nettamente contraria all’istituzione dell’imposta di soggiorno e sosterrà questa posizione in ogni luogo deputato, a Sellia Marina, a Cropani e in tutt’Italia.
Da sempre la Confesercenti ha espresso netta contrarietà a questo inutile e dannoso balzello e scritto al Presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro del Turismo e al Ministro per i Rapporti con le Regioni esprimendo le proprie considerazioni.

eg ha detto...

seconda parte:

La Confesercenti ritiene anzitutto che l’imposta di soggiorno danneggi le aziende ricettive e i consumatori. Questo strumento, utilizzato solo per far fronte alle necessità di bilancio dei Comuni italiani rende ancor più insopportabili e gravosi gli effetti della crisi economica sulle imprese alberghiere, diminuendo la loro competitività rispetto ai diretti competitors, mentre in questa fase il turismo ha necessità di una forte politica di rilancio e di sostegno alle imprese.
L’esperienza recente del Comune di Firenze, che ha visto la Confesercenti ricorrere al TAR, mette bene in luce come ad una grave lacuna normativa si sopperisca procedendo d’ufficio senza tener conto della gradualità e dei tempi dell’imposizione. La mancata emanazione del Regolamento – previsto al comma 3 dell’articolo 4 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 “Disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale” – che avrebbe dovuto indicare come, dove e quando applicare l’imposta di soggiorno, è una lacuna grave perché i Comuni procedono in ordine sparso e hanno dato il via alla redazione di regolamenti comunali che non tengono conto delle finalità dell’imposta di soggiorno. Il modo di applicazione, molto confuso, e il quantum richiesto – con una netta differenziazione fra i vari territori italiani – creeranno inoltre una legalizzata concorrenza sleale fra le varie località e le stesse imprese.
Sottolineiamo che le imprese alberghiere, nonostante dal 2008 chiudano i bilanci in perdita, non hanno aumentato i prezzi, anzi in certi casi li hanno abbassati, erodendo ulteriormente la loro scarsa redditività, e non riescono a mantenere l’occupazione, la salvaguardia della professionalità e la conseguente qualità dei servizi.
Per questo motivo, in nome e per conto dei nostri associati, esortiamo Codeste Amministrazioni Comunali a voler soprassedere e rimandare l’istituzione della “tassa” con un atto di autotutela.
Vi chiediamo questo, in ragione del fatto che non è assolutamente possibile far decorrere il pagamento dell’imposta per questo scorcio di stagione estiva ai sensi dell’art. 4 comma 2 dell’art. 52 D.lgs. 446/97, da Voi invocato nel deliberare la “tassa”, che testualmente recita: “I regolamenti sono approvati con deliberazione del comune e della provincia non oltre il termine di approvazione del bilancio di previsione e non hanno effetto prima del 1 gennaio dell'anno successivo.”
Vi significhiamo infine che, qualora arrivasse da parte Vostra un diniego, la nostra Associazione, assieme agli operatori interessati, adirà le sedi giurisdizionalmente competenti per garantire il rispetto della legge e la tutela i propri diritti.
Fidando sul senso di responsabilità di Voi tutti, l’occasione ci è gradita per porgere cordiali saluti.

Catanzaro, 21 luglio 2014

Il Direttore
Pasquale Capellupo

Anonimo ha detto...

In Loc. SAN VINCEZO siamo senza acqua da tre giorni. ...altro che tassa sul soggiorno

Anonimo ha detto...

Ma...RIVACHIARA?

Anonimo ha detto...

Ma...io mi chiedo: se dovesse accadere un alluvione simile ha quello dello scorso anno ( tra pochi giorni compie un anno) si sapra' che niente e' stato fatto...un'esempio? Passa dalla FAMOSA PISTA CICLABILE, e vedraibil canale di sbocco ha mare...tu caro Emilio sai da quanti anni e' che non.si provvede ha togliere l'erbavalta...e nei dintorni...anzi avevo chiesto a una famiglia che viene in LOCALITA' CHIARO (SELLIA MARINA CZ) di .....ma ricevo come risposta di non procedere perche' vende casa (e' da tanti anni che lo dice...) quindi...parlano...parlano...solo parlano. Hai capito CARO EMILIO? Ti terro' informato...avendo capito,o quasi, come scrivere nel tuo blog. Alla prossima: ciao da Gianpaolo.

Anonimo ha detto...

Scusate ma che fine hanno fatto ?!?
Oltre a fare consigli comunali pietosi dove si assiste alla faccia di un Sindaco che preferirebbe uccidersi anziché assistere agli interventi dei suoi assessori , cosa stanno facendo ?
La gente continua a lamentarsi del campo di Calabricata , che dalla foto postata di Facebook si presume sia di nuovo "COMUNALE".
Lo stesso vale per la situazione dei LIDI BALNEARI , sn li tutti montati al 13 di Novembre.
Poi un altra piccola osservazione : cosa ne pensate di far lavorare altri SANI PADRI DI FAMIGLIA , anziché far lavorare solo e sempre i soliti ?
Occhio alle operazioni di ripristino di strade (buche) fatte alla meno peggio , i temporali stanno facendo danni su tutto il territorio nazionale ( le responsabilità sn dell'assessore di riferimento )

Anonimo ha detto...

Vorrei complimentarmi con i due operai del comune che di recente hanno impiegato un'intera giornata a sistemare una (1) buca all'incrocio di Sellia mare (primo incrocio prima di arrivare alla rotonda del "lungomare") con del semplice terriccio. Vi inviterei ad andare a visionare la vostra opera costata ore e ore di "duro" lavoro. Sarebbe cosa gradita se vi accorgeste anche delle altre buche presenti per le strade del paese..purché non adoperiate lo stesso metodo risolutivo.
Complimenti anche alla nuova amministrazione per la gestione dei rifiuti, ho avuto il piacere di ammirare le nuove opere di immondizia presenti in diversi punti di Sellia Marina...gatti e cani randagi ringraziano.
...
Io mi domando: ma non vi vergognare nemmeno un po'? State continuando l'opera di distruzione del nostro paese cominciata anni fa!!!!

Anonimo ha detto...

Ed eccoci qui , dopo 8 mesi di questa Nuova amministrazione! La gente nn sa PIU NULLA!i progetti sono tutti fermi ! La spazzatura viene abbandonata regolarmente in varie zone , nonostante la riuscitisssssssima campagna contro L'ABBANDONO DEI RIFIUTI DI € 600 ideata dal ns caro Assessore .
Inoltre vorremmo sapere che fine faranno è come saranno utilizzati i soldi di questa Maledetta TASSA DI SOGGIORNO?? Se nn sbaglio si dovrebbero utilizzare per la stagione estiva.
Poi abbiamo caro Emilio la questione sia della Pineta di zona mare ( che appartiene al comune di Sellia superiore ), sia la GRANDE QUESTIONE DEL CAMPO/area SPORTIVA DI CALABRICATA... Che giace in uno stato di abbandono totale.
Inoltre , tanto per sottolineare , gli eventi realizzati a Sellia sn ad opera di talune associazioni , di Comunale NON C'È NULLA! È inutile che il caro Don Giuseppe ringrazia( com'è sua abitudine) il sindaco di turno (bandierina).
Per non parlare degli altri 4 capolista che dormono alla grande , dopo aver gridato per mesi in campagna elettorale , a questi dico che avete un preciso dovere morale nei confronti di Sellia !
Gente svegliatevi facciamo in modo di far capire a questa nuova giunta alla "BEATIFUL " che si deve lavorare per Sellia !
Una domanda : nelle zone di Ruggiero e LOC Sena ,si sono fatti Vedere?!?

Anonimo ha detto...

A ma allora siete veramente ignoranti! E informatevi prima di parlare!!
Chi l'ha detto che i progetti sono fermi? E che la tassa di soggiorno non verrà usata per quanto promesso?

Poi dite che il comune a natale non ha fatto niente ma non siete proprio informati!! Sulle delibere vedete che:
per il presepe il comune ha dato 2000 €,
per le associazioni ne abbiamo scelte alcune e abbiamo dato per le feste di Natale 3500 € alla proloco, 2500 € all'auser e 500 € a testa a altre 4, commercianti, alla Sellia Marina, alla Trischene e a Eschilo.
Per la spazzatura poi si sa che l'inciviltà in questo paese regna!! E infine per il campo e la pineta io so che ci sono delle trattative in corso.

Anonimo ha detto...

No no ! Sei tu a nn essere informata! Lo stato vj ha tagliato ben 200.000 euro di trasferimenti.
Da quello che vi risulta siete di qualche migliaia di euro sopra lo sforamento del Patto di Stabilità ... Vorresti dire d no ?!?
Per gli addobbi natalizi vi siete fatti prestare le luci dall'ass commercianti.. O sbaglio ??
Parco giochi e campo sportivo sono stati slittati al prossimo bilancio ( Nn avete soldi X fare le cose ma, x fotterVi lo stipendio Nn avete problemi.... RIDICOLI)
Poi per la cronaca è ora di finirla di dare tutti STI soldi a questa specie di Proloco gestita ad uso e consumo di poche persone ( chi porta le piante, da chi fanno la spesa , i palloncini, o altri allestimenti ??) solo dai loro amici ! Chiedono preventivi in giro .. Nn m risulta anche se nello statuto è previsto !
Per Nn parlare del fatto dell'Ass Fulciniti , se fa sparire la spazzatura come l'ha fatta sparire a Botricello .. Andiamo alla grande! In ogni caso ci sentiamo garantiti della sua presenza nelle gare di appalto o nei lavori ..

Anonimo ha detto...

Ops ieri sera , vi siete mangiati €2000 per un veglione degli anziani dove avete avuto un record presenza :30 persone ( giunta compresa)
!
Tanto a voi cosa ve ne fotte , date da mangiare sempre agli amici del ns caro Ass Fulginiti .. O sbaglio Sindaco!(quante attività c sn a Sellia che fanno ristorazione ??)
Finalmente una risposta da sellia nei vs confronti !
Da notare le risposte accondiscendenti del Capolista /Consigliere Mercurio !Ma non era
Lui che in Campagna Elettorale diceva :"io vi controllerò !io vi stato sempre addosso !!"
Ma per piacere

Anonimo ha detto...

Il dubbio è insinuato .
Le domande vengono fatte .
La gente adesso si chiede se effettivamente si lavora in questo luogo incentrato ed ideato per il benessere collettivo, e non per soddisfare l'esigenza dei singoli.
L'indagine è stata conclusa , i nomi sono stati scritti nel registro , un altra storia italiana fatta di truffa, falsità e cattiva gestione di appalti. In un paese civile alcune persone verrebbero allontanate , in quanto sono inaffidabili sul piano politico ; sul piano personale sono bravissime persone.
Ma il popolo al fin fine avrà sempre il dubbio che il personaggio in questioni imbroglierà .

"Un cittadino confuso"

Anonimo ha detto...

Prima rimettere in sesto il paese...poi pensate a fare feste e festicciole.
Strade e immondizia in primis.

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.