6 gennaio 2013

Palazzo de Nobili in caduta libera

La parete del Palazzo de Nobili crollata pochi giorni fa

È crollata una parte del Palazzo de Nobili. Si è adagiata su se stessa. Un solo tonfo. Quasi silente. Confuso con il traffico della strada statale 106. È venuta giù e ha creato un’altra crepa. Molto probabilmente crollerà anche questa. Domani. O forse dopo domani. E sarà allo stesso modo. Un solo tonfo. Quasi silente. E confuso con il traffico della 106.
L’Amministrazione comunale non lo sa che è crollata. Non vede e non sa. Il Palazzo più antico della giovane comunità. Importante solo per fare la sua bella figura nella galleria fotografica del sito istituzionale e nei cartelli di benvenuto. Poi basta. Basta così. Va già bene così. La foto, come un ricordo lontano. Come se fosse già crollato da un pezzo. Mette in imbarazzo il fatto che sia ancora in piedi. È testardo. Si spezza, ma non si piega.
Dopo la cappella, di là dalla statale, crollata misteriosamente nel dicembre 2011, e all’uopo sostituita con un capannone, sta toccando al Palazzo. Piano piano. Un ritaglio per volta. Allora le foto avranno più valore quando, magari, vi costruiranno un centro commerciale. Per queste cose tutti, amministratori e cittadini, sanno come reperire i finanziamenti. E diranno: “Qui risiedeva la famiglia de Nobili di Catanzaro”. Il nome lo pronunceranno con rispetto. Con il nodo alla gola e le tasche piene.

Clicca qui per leggere tutti i post sul Palazzo 

30 commenti:

Anonimo ha detto...

Presto, preparate il progetto di un altro capannone.
O magari un sito di stoccaggio della spazzatura.
Amelio, 7 anni di amministrazione e nulla che tuteli i beni storici selliesi, anzi una di essi è andata persa irrimediabilmente nel complice ed assordante silenzio di chi doveva tutelare. Sostituita però da quella specie di hangar (minchia che indice di edificabilità che c'ha quell'area).

Anonimo ha detto...

l'ignoranza ..brutta bestia
si lascia all'inesorabile mala sorte la storia e i segni della cultura di un paese
ma i cittadini che dicono? possibile che non sentano il loro cuore triste per quello che gli succede intorno?

Anonimo ha detto...

Che peccato ! ma è ancora più peccato che un'amministrazione del genere stia ancora in piedi!!!!

Anonimo ha detto...

i cittadini sentono e vedono, ma sono ormai scoraggiati ed aspettano le nuove elezioni (adda passà a nuttata).
Anche sulla cappella De Nobili hanno visto e sentito, scritto cosa ne pensavano su questo blog, ma figurarsi se l'amministrazione se ne frega.
Gente che ha il coraggio di dire che il mare è pulito (con 2 depuratori sotto sequestro e le infezioni a gò-gò), che il problema spazzatura è risolto brillantemente (quando i cassonetti sono ricoperti dalla monnezza) figurarsi se non ci darà un'altra dimostrazione di fantasia sulla distruzione dell'edificio storico. Magari diranno che non c'è mai stato.
Signori, parliamo di un'amministrazione che dopo quasi 3 anni non è stata capace di installare le pensiline alle fermate degli autobus, dopo tante promesse !!
Finora hanno solo prodotto quasi un MILIONE DI EURO DI DEBITI CHE NON SANNO COME FARCI PAGARE NONOSTANTE LE TASSE COMUNALI PIù ALTE POSSIBLI.

Anonimo ha detto...

Un edificio storico, uno dei più belli ricadenti nel territorio di Sellia M. farlo finire in questo modo significa che si è totalmente insesibil all'arte e alle cose che profumano di storia. D'altra parte, questo paese ha dimostrato e dimostra che è rimasto indietro negli anni
quando ancora era una frazione.

MARIELLA(QUELLA VERA) ha detto...

da noi a zagarise da una torre nasce un castello!!
emilio informati e vedrai che il blog avra' un'impennata di contatti
l'assessore ha modificato wikipedia ha trasformato la torre normanna bellissima e ben restaurata in un castello solo per avere dei fondi pubblici
E' VERGOGNOSO E DISONESTO

Anonimo ha detto...

io ci vedo tanta ipocrisia

Anonimo ha detto...

E' mancanza di rispettp nei confronti di altre realtà che non hanno visto finanziati edifici storici e borghi medioevali. Vuol dire che i voti a Scopelliti gli li darà Il sindaco di Zagarise.Jhonny

Anonimo ha detto...

Tale decadente palazzo storico è l'emblema perfetto del fallimento di questa amministrazione.
Forse, manca solo qualche ammasso di spazzatura alla sua porta, una mezza pensilina fatta con i lamieroni dall'altra parte della strada ed il cartello "chiuso per debiti".
Vorrei fare i complimenti al sindaco Amelio e al vicesindaco Placida nonchè al resto della truppa che alle tante perle di "buona amministrazione per il bene comune" (vedi mare lurido e depuratori sotto sequestro, ecc.) adesso aggiungono questa.
Come voi nessuno mai...

Anonimo ha detto...

Palazzo De Nobili, testimonianza di antica storia, viene lasciato crollare, mentre si fanno progetti di recupero del PRESUNTO centro storico di via Lauri.
Beh, certo, in questo centro storico (un vecchio rione come tantissimi a sellia marina, uria e calabricata) abita qualcuno dell'amministrazione e qualche loro parente, quindi la memoria di chi amministra è certamente legata a questi luoghi, che tutt'al più avranno 60 anni e non al secolare palazzo De Nobili.
Un po' come la chiesa De nobili, crollata in una notte di mezza estate misteriosamente e prontamente sostituita dal capannone.
Certo, almeno la chiesa perduta non si è avuta l'imprudenza di metterla sui cartelloni pubblicitari, come l'antico palazzo nobiliare.
Dopo il mare ridotto a fogna, perdiamo un altro elemento turistico.
grazie a voi tutti del "Bene Comune"

Anonimo ha detto...

ho capito la storia e tutto quello che volete, ma secondo me ci sono problemi molto piu' importanti di un palazzo che sta cadendo a pezzi,vedete che c'è gente che non riesce a fare la spesa non ci copriamo gli occhi e nei prossimi anni la povertà e destinata ad aumentare , mo chi ha un posto fisso statale può dire quello che vuole ma chi non ha un lavoro a mio giudizio non gliene può fregare piu di tanto di una casa disabitata che sta cadendo a pezzi (puo darsi che sbaglio ma questo è il mio pensiero critico)e magari sorgesse un fabbrica che potesse dare lavoro a tante famiglie .

Roberto Lepera ha detto...

MARIELLA(QUELLA VERA) ha scritto:«da noi a zagarise da una torre nasce un castello!!
emilio informati e vedrai che il blog avra' un'impennata di contatti
l'assessore ha modificato wikipedia ha trasformato la torre normanna bellissima e ben restaurata in un castello solo per avere dei fondi pubblici
E' VERGOGNOSO E DISONESTO»

Ho aperto una discussione qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Discussione:Zagarise Salvo pareri contrari a breve rettificherò. Comunque chiunque può modificare il contenuto delle voci, a patto di citare le fonti. Tra l'altro, la voce presenta un avviso di mancanza di neutralità, quindi il contenuto è da prendere con le dovute cautele.

Anonimo ha detto...

commentatore del 9 gennaio 2013 ore 12.08, ti voglio solo ricordare che proprio questi antichi palazzi nobiliari, chiese del 1700 e quant'altro sono elementi importantissimi per altri luoghi che fanno turismo in maniera seria e non pressaposchista come sellia marina.
da quei paesi dovrebbe prendere esempio il nostro, incentivando un turismo capace di coniugare storia e bellezze naturalistiche.

E poi ricorda che, quando apre una fabbrichetta, un supermercato qua serve principalmente per creare un bacino elettore personale per chi ha il potere di assumere e licenziare. Così si spiegano i voti a carriolate che prendono alcuni in Calabria.
Rifletti sulle opportunità di sviluppo che ci stanno togliendo grazie ad un mare lurido, alla spazzatura che ci sommerge ed alla scomparse di tesimonianze storiche importanti.

marinella ha detto...

per il signor Roberto Lepera, per la torre normanna avevamo già avuti dei fondi, poi il consigliere di minoranza G.T persona pratica di computer ha modificato persino wikipedia per potere usufruire di altri aiuti, vero è che Zagarise era nella lista dei castelli che dovevano ricevere fondi, che Zagarise ultimamente riceve fondi per ogni occasioni è sulla bocca di tutti, hanno ricevuto soldi per l'arrivo di E.T cosa strana che l'assessore Caligiuri è sempre presente nel nostro paese, sempre il consigliere comunale la storiella del castello l'ha scritto su varie riviste, persino nella storia del paese, è una vergogna.un turista cosa trova? la scoperta della storia su wikipedia è stata scoperta da Domenico Dragone in modo del tutto casuale, uno di Zagarise in un commento al Dragone gli ha detto che a Zagarise hanno un castello e lo avrebbe letto su wikipedia , non le sembra strano che a Zagarise tutti sanno che c'è una torre e non vogliono dire la verità? perchè?

Anonimo ha detto...

ti voglio ricordare anchio che soldi non c'è ne sono per mandare avanti le famiglie tantomeno per ristrutturare edifici antichi.se poi tu sei cosi bravo da far arrivare fondi per ristrutturare questi palazzi nobili, io li spenderei diversamente siamo realisti che i tempi brutti anu e arrivare ancora.

MARIELLA(quella vera) ha detto...

tanto per puntualizzare gli assessori ed il sindaco raccontano un sacco di frottole...
il castello e' solo la punta dell'iceberg
in una delle comparsate televise il sindaco si pavoneggiava dicendo che a zagarise c'e' l'aria piu' pulita d'europa forse non tutti sanno che le ricerche hanno avuto in esame l'aria di Tirivolo che si..e' pertinenza del comune di zagarise ma si trova a 1700 mt slm e a svariati chilometri da zagarise
a zagarise l'aria non e' poi cosi' pulita visto che i marziani l'hanno scelto come residenza

antonio ha detto...

quella dell'aria più pulita d'europa è una balla messa in piedi per fare arrivare turisti al parco avventura, ma questi ricercatori avevano le strumentazioni che funzionavano o i marziani le avevano modificate,tanto a Zagarise sanno come modificare le cose, sanno come circolare senza assicurazione.

Anonimo ha detto...

ma perchè andate fuori tema???
qui si parla della distruzione del Palazzo De Nobuili, le magagne di zagarise andate a scriverle sui post su Zagarise.

Anonimo ha detto...

è vero a volte andiamo fuori tema e i nostri problemi meglio dire magagne le possiamo scrivere sugli articoli su Zagarise, ma questa volta non siamo tanto fuori tema,se questo palazzo era a Zagarise a questa precisa ora avremmo già avuti i relativi fondi, poi sempre per questo palazzo facendolo passare per castello avremmo ricevuto altri fondi, e voi non siete riusciti neanche a farlo stare in piedi questo palazzo, e la chiesetta sarà crollata per opera dello spirito Santo? a Zagarise abbiamo preso prima i soldi per la torre, e poi eravamo nell'elenco per ricevere fondi del castello.

Anonimo ha detto...

ma restate sul tema dell'articolo invece di mettere zagarise in mezzo anche dove non c'entra nulla!
Vi riesce tanto difficile ? Prendete atto che avete sbagliato più volte a farlo, senza inventarvi che se questo palazzo fosse stato a zagarise a quest'ora...
E' pieno di articoli su Zagarise dove potete postare le faccende che riguardano 'sto paese.
state solo fanedo la figura dei pettegoli offesi, invadendo ogni pagina con commenti fuori contesto

Anonimo ha detto...

In effetti, i commenti riguardanti Zagarise andrebbero riportati altrove. Altrimenti, si dimostra solo incapacità di utilizzare uno spazio comune correttamente.
Per piacere, basta commenti fuori dal contesto, commentate solo ciò che è oggetto dell'articolo.
Per tutti il resto, cercate il post adatto.

Anonimo ha detto...

il nostro e' un puro sfogo per render noto al comprensorio tutto cio' che succede
un consiglio disinteressato?
invitate raimondo a candidarsi a sellia cosi' ce lo togliamo dai piedi e voi ne traete giovamento sapete quanti fondi.....cose dell'altro mondoooooooooooo
cosi' si porta pure et ahahahah

Anonimo ha detto...

Inutile, siete come zitelle inacidite che parlano sempre e solo di un argomento.
Incapaci di rispettare un tema, di cui evidentemente non vi importa nulla, dovete dire la vostra su cose che nulla c'entrano con l'articolo.
CHE PALLE

Anonimo ha detto...

Emilio, ma è vera la storia che i privati proprietari del palazzo lo cederebber alla collettività a cst zero se ci fosse un programma di recupero?
Hai mai avuto modo di intervistare qualcuno di loro?

eg ha detto...

sì, certo: il legittimo proprietario

Anonimo ha detto...

e cosa ti hanno detto i proprietari?
lo cederebbero gratis alla collettività in cambio?
Cosa hanno risposto le amministrazioni?

domenico ha detto...

a mio parere personale i proprietari cederebbero a titolo gratuito il palazzo alla comunità, credo che chiederebbero in cambio che venga ristrutturato e riportarlo agli antichi splendori , di valorizzare il tutto e usarlo come bene di tutti" fantasma compreso".

Anonimo ha detto...

niente pareri personali o supposizioni, sono perfettamente inutili e valgono zero.
Bisogna sapere con certezza cosa dicono amministratori locali e proprietari,

Sarebbero disposti a cederlo alla comunità i proprietari?
Hanno fatto la proposta all'amministrazione?
Se si, cosa hanno risposto gli amministratori?
In caso contrario, gli ammiinstratori locali hanno fatto presente lo stato di degrado (prossimo al crollo definitivo) di tale bene storico alle autorità competenti?
Che progetti hanno intrapreso in merito o intendono intraprendere a breve?

antonio ha detto...

invece di commentare su quello che potrebbero fare e devono fare,(le altre persone ) delegare è facile perchè non va lei in comune e poi ci fa sapere!!!!!!!!

MARIELLA (QUELLA VERA) ha detto...

EMILIO DI' AI PROPRIETARI DI RIVOLGERSI AL FAI FONDO PER L'AMBIENTE ITALIANO NE FARANNO DI SICURO UN FIORE ALL'OCCHIELLO DI SELLIA MARINA
PRIMA CHE CROLLI E SPUNTI COME UNA FENICE UN ALTRO CAPANNONE

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.