13 ottobre 2013

"Yes, we can!" di Bruno Colosimo

Foto scattata all'interno del carcere il 14 agosto 2013

Yes, we can” diceva Barack Obama durante le primarie per la presidenza degli Stati Uniti. E vinse. “Yes, we can!” incitava Bruno Colosimo nell’ultima campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale di Cropani, CZ, Italy. E vinse pure lui. Due obiettivi diversi: i diritti e l’ambiente per l'America e il mondo intero, una migliore gestione della macchina amministrativa per il piccolo Comune presilano. Due mission lontanissime, ma che convergevano nello stesso sogno: "Yes, we can!". 
La raccolta differenziata dei rifiuti, culminata nel ritiro porta a porta, è senz'altro la punta di diamante del governo Colosimo. Un traguardo che riverberava le gesta del We can più famoso, una meta importante. Che ha insegnato ai cittadini a raccogliere e distinguere la carta dalla plastica, il vetro dall'umido. Che ha consentito l'ingresso della comunità nel novero dei paesi civili.
Il carcere che non ha mai conosciuto detenuti si adattava allo scopo. E tutto vi arrivava. Ammucchiato alla rinfusa. Il pericolo dell'incendio non è mai stato valutato attentamente. Yes, we can, lui poteva.  E così il 18 settembre scorso le saette del cielo sono piombate per caso sul cortile dei rifiuti. E tutto è andato in fumo. Tutto, anche gli sforzi della civiltà.
Anche i carabinieri della Compagnia di Sellia Marina sono rimasti male per il sogno infranto. E sono andati a verificare: gestione illecita di rifiuti, miscelazione non omogenea dei rifiuti e scarichi non autorizzati. 
Qualcuno del Comune ha provato a chiamare Obama per ricevere solidarietà. E una voce femminile, dolce e suadente, ha risposto: il numero da lei selezionato è inesistente

8 commenti:

Anonimo ha detto...

buongiorno a tutti
non entro nel merito delle indagini,per quello ci sono gli organi preposti,anche se mi auguro che si faccia piena luce su tutto e nell'interesse della popolazione di cropani;ciò detto vorrei però porre qualche domanda agli organi"politici" che amministrano il comune:
non è il caso di farsi un esame di coscienza e ripensare che magari un progetto importante come la raccolta differenziata(che ritengo di estrema utilità)doveva essere visto e rivisto nei minimi particolari e non improvvisarsi per soli fini elettorali?(e non è il primo errore che si commette in questa direzione,e non sempre ci sono capri espiatori).
la prima sanzione forse andrebbe fatta al comune(sindaco):conferimento di rifiuti non correttamente separati euro50(come da regolamento)(scusi la battuta)
ps. leggiamo sulla stampa del 13 ottobre 2013 che la sorical (Società Risorse Idriche Calabria)ridurrà la fornitura dell'acqua a 5 comuni tra cui CROPANI con la motivazione:il comune non ha rispettato i pagamenti dovuti,nonostante ha incassato le bollette degli utenti.
anche su questo qualcuno dovrebbe dare qualche spiegazione,non fosse altro perchè come ricorderanno in molti il comune di cropani è stato il primo,se non l'unico a sottoscrivere una convenzione con la sorical(primo atto di questa amministrazione)per il rientro dei sospesi.
errare è umano,perseverare...

Anonimo ha detto...

voglio Emilio Grimaldi come prossimo sindaco di cropani, così vediamo cosa sa fare questo giornalista (ovviamente oltre che criticare le opere altrui)

eg ha detto...

gentile lettore,
le tolgo subito il cruccio. La ringrazio per il gentile pensiero, ma vede, io, come lei ha scritto, "critico le opere altrui". E solo questo so fare, ammesso e non concesso che lo sappia fare veramente, e non so fare altro. Quindi, non mi vedrà mai né come sindaco e né come portaborse perché neanche le borse altrui so portare.
Cordialità
eg

Anonimo ha detto...

va bene Emilio, tuttavia alcune cose andrebbero riviste. Tu scrivi: 'Ammucchiato alla rinfusa' e alleghi una foto che dovrebbe confermare il fatto che la spazzatura differenziata è ammucchiata. Guardando bene la foto, però, si nota come il tutto è disorganizzato ma si tratta dei rifiuti ingombranti, soprattutto materassi e pneumatici, non si vedono rifiuti differenziati. Il che potrebbe confermare quanto sostenuto dal sindaco, e cioè che la differenziata viene gestita in luoghi diversi e l'umido viene subito inviato, mentre nel carcere vengono ammucchiati gli ingombranti. Il fatto che siano ammucchiati nel carcere senza seguire le norme igieniche e sanitarie non è il massimo ma almeno non si vede in giro lo schifo come lo si vede a Sellia Marina, dove ingombranti ed altro si trovano lungo le fiumare o al cimitero dove vengono regolarmente incendiati.

Anonimo ha detto...

È facile criticare giustamente; e difficile eseguire anche mediocremente.
Denis Diderot, Discorsi sulla poesia drammatica, 1758

Anonimo ha detto...

Meglio il Commissario prefettizio che questo pseudo-sindaco sfascia carrozze, avremmo ridotto di sicuro i debiti del comune senza crearne di nuovi, solo per farsi la campagna elettorale e non certo per il bene dei Cittadini. Per quanto riguarda l'acqua, tarsu ecc. perchè non si pubblicano, per una vera trasparenza, gli elenchi dei contribuenti? così non consentiremmo la compravendita di voti per la prossima campagna elettorale.

Anonimo ha detto...

Ma l'anonimo del 17/10 ore 10,37 di quali opere parla? di questo sindaco non abbiamo visto alcunchè, piuttosto qualche danno alle casse del comune, il resto solo "fumo" ed esibizionismo davanti le nostre scuole di Cropani-Marina con le giovani mamme degli alunni di cui si vanta di averle tutte in pugno.

Anonimo ha detto...

legislatura da record
si è vero in questi ultimi 5 anni si sono raggiunti alcuni record amministrativi e di gestione,da ricondurre tutti a colui che vanta una certa autorevolezza"il capo".
bene ancor prima dell'insediamento è riuscito a far litigare tutti i componenti della maggioranza i quali si aspettavano tutti un "posto al sole" come da lui promesso,poi sono partiti i giochi di prestigio e le acropazie, risultato ben 3/4 consiglieri di maggioranza dimessi(anche qui la colpa è degli altri),ma i malumori non si placano,il giorno stesso delle surroghe un altro consigliere di maggioranza siede tra i banchi dell'opposizione dichiarando che il progetto del primo cittadino è fallito,e oggi un consigliere(a),che per tutta la prima fase della legislatura ha fatto il bello e cattivo tempo(nel bene e nel male)non partecipa più ne ai consigli ne alle riunioni(mentre tutto tace,il primo cittadino non vuole che si noti).e anche l'unico consigliere di cuturella non partecipa più alle giunte(come risulta dagli atti,forse si sarà fatto finalmente un giro a cuturella?).
quindi a conti fatti ci si tiene in piedi per miracolo.
record da incorniciare in meno di 5 anni il paese è rimasto con gli amministratori contati(ma non si deve sapere);
Un "buon condottiero",capace di tenere una squadra "unita" che riesce a "motivare", un "capitano" che si rispetti è in grado di tenere uniti tutti!
"Dire a qualcuno di fare qualcosa non significa essere un leader" Wolf J. Rinke.

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.