21 luglio 2012

Talarico - De Salazar. I cinque metri della discordia

Il sottotetto abitabile in costruzione 

Sellia Marina è una ridente cittadina del Medio Ionio catanzarese. Riconosciuta come Comune autonomo nel 1956 grazie alle cessioni degli enti limitrofi si è, nel frattempo, fatta da sola. Tredici chilometri di spiaggia e tonnellate di cemento. Negli anni settanta del secolo scorso bastava qualche camionata di calcestruzzo per mettere su famiglia o investire nel turismo. Sellia Marina oggi paga i mali del passato. Viabilità compromessa. Inondazioni. Smottamenti. Erosione della costa. Condotte idriche che saltano. Liquidi e liquami. Una cloaca di case più o meno abitabili. Uno spettro, di cui anche nel terzo millennio non sembra ci si voglia liberare.
Giuseppe Talarico ha un sogno: costruire un sottotetto abitabile. Anche Giuseppe De Salazar ne ha uno. Meno dispendioso. Quello di potersi affacciare dalla finestra. Sono solo cinque i metri che li separano. Architetti, ingegneri, avvocati, amministratori. Il mostro, da analfabeta qual era, è progredito. E’ diventato dottore.
I due abitano uno sopra l’altro. Talarico sotto e de Salazar sopra. Talarico, quando finalmente, dopo svariati decenni, viene finanziata la rotatoria, fiuta l’affare e chiede di costruire. Proprio sopra la complanare che doveva essere realizzata. Lui e il suo vicino, Antonio Ragusa chiudono i cancelli. Non s’ha da fare. E non si fa. E costruisce. A cinque metri. La legge lo vieta. La legge, però. Solo lei. E l’affitta. Non pago ritorna al Comune. È di casa lì. La moglie, Mariateresa Impera, si sta facendo onore grazie agli incarichi legali dell’ente. È brava come avvocatessa. Il Palazzo lo sa. Ma, soprattutto, è il cugino, Palmiro Impera, comandante dei vigili urbani, a saperlo. Ancora una volta non lo delude. E gli rilascia l’ennesimo permesso di costruire. “Realizzazione di un sottotetto abitabile”. De Salazar non ne può più. A quella distanza non si può vivere. Decoro, privacy. Anche la stessa libertà di domicilio è compromessa. E denuncia agli organi competenti. L’imbroglio stava venendo a galla in tutta la sua eccezionalità quando, il responsabile del settore urbanistico, Jonathan Giusti, decide di chiedere un parere legale ad un avvocato esterno. Di un altro paese, Sersale, perché possa più serenamente trasmettere il giusto giudizio. Tale è Luigi Sciumbata, cugino di Palmiro. E dominus - così amano chiamare simile figura i laureati in giurisprudenza - della Mariateresa. Nel cui ufficio, cioè, ha svolto il tirocinio per svolgere la missione legale. Luigi si mostra inflessibile. Da vero difensore della legge, riconosce l’illegittimità del sottotetto. Per un motivo molto semplice. Perché non si tratta di “un ampliamento o di una ristrutturazione del precedente fabbricato”. In altre parole, scrive, “perché si verifichi l’idoneità è necessario che la nuova opera e la preesistente combacino perfettamente da uno dei lati in modo che non rimanga tra i due muri, nemmeno per un breve tratto o ad intervalli, uno spazio vuoto, ancorché totalmente chiuso, che lasci scoperte, sia pure in parte, le relative facciate”.  Si guarda bene dal citare il De Salazar. Nessuno lo prende in considerazione. Non esiste per il Palazzo del potere locale. Dunque, Giusti annulla in autotutela il permesso a costruire. Passano sessanta giorni. E toc! Talarico ritorna in Comune. Ora sa come aggirare l’ostacolo. Illuminato dai suoi illustri familiari, che in diritto non sono secondi a nessuno, riformula: “Progetto relativo alla realizzazione di un sotto tetto abitabile suporzione di fabbricato, realizzazione di una scala esterna e ampliamento delfabbricato esistente al piano terra”. Bastava dire ampliamento per far scomparire i cinque metri. La parola magica suggerita dal dominus.
Così è, se vi pare.

14 agosto 2012 

Il cartello dei lavori:
Proprietà: Giuseppe Talarico. 
Progettista: architetto Francesco Biamonte; 
Direttore dei lavori: ingegnere Giulio Biamonte 

452 commenti:

1 – 200 di 452   Nuovi›   Più recenti»
Anonimo ha detto...

il vero sindaco di sellia marina è Palmiro Impera !
Senza di lui tutte tutto si ferma.Si sono impossessati del Comune da diversi anni , il potere è gestito da lui che lo amministra come meglio crede.Ricordatevi che i tempi cambieranno e forse cari Talarico/Impera fra un paio di anni troverete chi vi aggiusterà , adesso vi fate i Galletti con stì 4 Ingnorantoni poi si vedrà.....
FORZA DESALAZAR DIFENDI I TUOI DIRITTI ..NN MOLLARE

Anonimo ha detto...

ma non c'è un organo esterno al comune che controlli questi scempi?
questa sara' l'ennesimo orrore edilizio che lasceremo ai nostri figli,e poi quando passeranno davanti alla costruzione in oggetto non si vergorìneranno chi ha lasciato tutte le autorizzazioni?

Anonimo ha detto...

che vergogna...
guardate bene a che distanza è dalla SS 106 questo nuovo fabbricato e ponetevi alcune domande cari selliesi.
E ricordatevi del muro in roccia e metallo sotto la sabbia a 5 metri dalla battiggia a protezione di un noto lido marino...

Anonimo ha detto...

a sellia marina c'è chi può costruire muri sotto la sabbia a pochi metri dal mare, chi addirittura fabbricati a meno di 10 metri dalla SS 106, ci sono chiese medievali che crollano misteriosamente proprio quando su quell'area deve costruoirsi un capannone, ci sono pozzi giudicati pericolosi dall'ASP e resi innocui per la salute a forza di ordinanze.
Si è smarrita ogni vergogna...

Anonimo ha detto...

Forza De Salazar, difenditi in ogni sede e quando provano ad aggirare i divieti, fai saltare il coperchio che tanto di "cose strane" a sellia marina se ne vedono troppe e sarebbe ora che si verificassero seriamente le decine di autorizzazioni, condoni, abusi sanati eccetera eccetera.

Anonimo ha detto...

tutte queste fortunate e casuali combinazioni nella vicenda, le nota Grimaldi e l'opposizione no.
Come anche per il pozzo di Uria o la chiesetta De Nobili o l'incrocio in zona lungomare...
Ma allora, che ci state a fare in consiglio comunale ?
Ah già, poi ogni tanto ve ne uscite col manifesto. Ebbene, cari signori, col vostro prossimo manifesto pulitevici il C... !!!!

Anonimo ha detto...

Mamma che coincidenze in questa storia.
Fortunate: come quelle della questione relativa al muro interrato sotto la sabbia di un certo lido marino e che i vigili si sono lasciati sfuggire.
Tempestive: come il misterioso e repentino crollo della seicentesca chiesa De Nobili là dove è stata concessa la licenza edilizia per un capannone.
Ma dirigenti comunali, vigili ed amminstratori non credono che qualcuno abbia un po' troppo culo ?! Probabilmente, coltiveranno quadrifogli invece di fiori.
Amelio, Placida, in qualità di sindaco e vice, cosa ne pensate ?
Opposizioni, siete vivi o cadaveri ambulanti ?

caronte ha detto...

qui dovrebbe intervenire il prefetto di Catanzaro , mandare degli esperti in questi uffici e controllare i vari brogli che esistono e chi veramente cerca giustizia viene raggirato con metodi fuori della norma, cosa bisogna fare a stroncare queste ingiustizie in questo comune , esiste qualche associazione ? il Codacons cosa ne pensa? cosa potrebbe fare per aiutare i cittadini? e al giornalista Grimaldi faccio i complimenti.

maria concetta ha detto...

Mariateresa Impera,è brava come avvocatessa ? chi lo dice? che si stia facendo onore grazie agli incarichi legali dell’ente è vero, che gli Impera stanno facendo intrallazzi è vero, solo Jonathan Giusti potrebbe alzare la voce ma lo farà?...
farà rispettare la legge? e il sindaco Amelio starà a guardare ?

Anonimo ha detto...

La vicenda del dottorino Talarico tutto imbrogli analfabeta è ormai sotto gli occhi di tutti, una palese violazione urbanistica con lo spreggio dei diritti del De Salazar.La concessione data al dottorino per costruire comprende come distanze cinque metri del De Salazar e a meno di dieci metri dalla statale 106 "praticamente dove era prevista la complanare ".... Ma in tutto ciò i politici di spicco: il Sindaco Amelio, Placida, Ragusa, Gallella, Mercurio, Tulelli, L'ass. all'urbanistica COSENTINO...... Cosa fanno? rimangono in silenzio, non vedono nulla; forse la loro politica rappresenta questo modello di fare. Per non parlare poi dell'opposizione...... Dall'altra parte a garantire il tutto, la regia è affidata direttamente al fuzionario quale ispettore dei vigili comunale che garantisce gli equilibri di parentela e i clientalismi dietro all'ufficio tecnico settore urbanistica con a capo l'ing. Giusti. Che squallida realtà fatta di imbrogli e di ricatti... Spero che gli organi competenti facciano chiarezza in questo mondo marcio....

Anonimo ha detto...

CHIAMATE STRISCIA. FANNO PROPRIO SCHIFO ,6.000 PECORE CHE TREMANO .PAURA DELLE TRE FAMIGLIE ?
TRANQUILLI ANCHE LE FORZE DELL ORDINE TREMANO.....MAH
CI VUOLE UNA RIVOLUZIONE ORGANIZZIAMO UNA SCESA IN PIAZZA

Anonimo ha detto...

Che schifo!!! Mi hanno parlato oggi di questa cosa al mare... Ma è possibile che oggi Domenica 22 la Band "Arch.Biamonte- Talarico" (il potere tutto io) siano a lavorare in tutta fretta (chissa perchè) spenzierati... forse perchè l'amico Capitano dei miei ....... è al mare con la famiglia e quindi i vigili dormono imboscati chissa dove.E' ormai tempo che i castelli di sabbia vengono demoliti.....

carmine ha detto...

Jonathan Giusti, sei il nostro capitan Ventosa del Sud, vogliamo vedere nell'albo pretorio l'ordinanza di demolizione.

antonio ha detto...

vergogna , vergogna, vergogna.
http://alboselliamarina.asmenet.it/download.php?down=1&id_file=1645&id_doc=9150744&sez=14&data1=09/07/2012&data2=07/08/2012&view=si
fate demolire altro che autorizzare.

Ing. Francesco ha detto...

Dalla lettura del testo del dottor Grimaldi si capisce subito che l'inciucio senza speranza è tra l'arch.Biamonte tecnico del Talarico e l'ingegnere Giusti del comune di Sellia Marina. A mio avviso l'albo d'appartenenza, deve prendere seri provvedimenti;
porterò a conoscenza tali fatti. E' impenzabile con lieve disinvoltura raggirare lo strumento urbanistico dove tutta l'edilizia fa riferimento.
La delusione è tanta, in un paese legato al ricatto tecnico, alla coltivazione del proprio orticello ecc. ecc. Svegliatevi è una nuova era.

Anonimo ha detto...

E' proprio uno schifo ognuno fa quello che vuole ignorando le regole comunali quelle sul lavoro ecc... se andiamo avanti cosi' chissà dove arriveremo, questi lavori vanno bloccati subito.
Sono d'accordo con anonimo contattate Striscia vi daranno una mano
Forza De Salazar difenditi siamo in molti dalla tua parte!

Anonimo ha detto...

Urge contattare Striscia la Notizia, così oltre a questo caso di demolizion/non demolizione i vigili urbani, i dirigenti comunali potranno spiegare anche la storia della chiesa De Nobili crollata misteriosamente proprio quando c'èera da assegnare una licenza edilizia sull'area e la questione del muro sotto la sabbia ed a 10 metri dal mare per protegere il lido di certi personaggi.

Anonimo ha detto...

vorreei far notare ai solerti vigili urbani impegnatissimi a staccare 4 manifestini che presso l'ex villaggio pagode stazionano 3 file di ombrelloni giorno e notte.
Ora, tutto ciò è viettao da un'ordinanza del sindaco e dalla legge statale qualora manchi un'apposita concessione.
A naso, credo che la concessione manchi, visto che l'area non è delimitata (come ad esempio al Faro Blu/Fenice/ecc.) e difatti non c'è manco un bagnino.
Allora, cari vigili urbani (quest'anno coadiuvati da aiutanti a tempo indeterminato) le vogliamo far rispettare le regole, che c'è gente che paga per tenere gli ombrelloni giorno e notte ?
Così controllate il territorio ?
Oppure, dopo la chiesa De Nobili, dopo il muro del Jamaika sotto la sabbia, dopo gli immobili a meno di 10 metri dalla SS106, e dopo sottotetti a meno di 5 metri dal confine, non riuscite a vedere manco questo ?

Anonimo ha detto...

minchia intreccio di parentele tra tecnici del diritto e dell'edilizia coinvolti !
Mi para mejju e Beautiful

cordopatre g. ha detto...

anche gli Angeli protettori vanno in cielo, lasciando i suoi protetti con tanti se e tanti ma.
che bisogna fare qualcosa in questo paese di corrotti e corruttori ?
iniziamo a scrivere , facciamo conoscere quello che il giornalista dottor Grimaldi scrive , chi ha documenti o pratiche ferme in comune le inizia a tirarle fuori , iniziamo a farle pervenire per conoscenza al prefetto .
diamo sostegno morale ai cittadini onesti che vogliono giustizia, urliamo la nostra rabbia insieme al signor De Salazar , complimenti e un ringraziamento a tutti quelli che si uniranno , vogliamo commenti di tutta l'amministrazione comunale maggioranza e opposizione ricordatevi che siete stati eletti dai cittadini , onesti cittadini che gridano giustizia.
è anche vero che gli avvocati devono difendere anche gli assassini , ma non devono ricoprire
altre cariche ( faccio tutto io ).

antonio ha detto...

credo di aver capito chi è il santo protettore che è venuto a mancare ultimante .
adesso fuori tutti i corrotti.

Anonimo ha detto...

Contattatiamo in massa Striscia la Notizia e scrivete del misterioso crollo della chiesa De NObili, del muro sotto la sabbia del Jamaika, del pozzo di Uria, dei depuratori che funzionano solo per il sindaco e di tante altre bassezze a cui abbiamo assistito e subito.
Segnalate il blog di Grimaldi come fonte a cui far afidamento.

Indirizzi E-mail: gabibbo@mediaset.it

Numeri ed indirizzi di Striscia:
Numero verde SOS Gabibbo : 800 055 077
Fax: 02 21023666
Indirizzo: Striscia la notizia
Palazzo dei Cigni - 20090 Milano Due - Segrate - Mi

Anonimo ha detto...

De Salazar, a te solidarietà incondizionata, ma sei davvero incappato male mi sa.
Al posto tuo: occhio per occhio e dente per dente.
Partirei con la denuncia sul muro interrato a 5 metri dal mare sotto l'ex jamaika (chissà di chi era all'epoca della costruzione e chi doveva vigilare e chi ha dato l'autorizzazione, ammesso ci sia).
E se poi vuoi denunciare ancora, hai solo l'imbarazzo della scelta...

tonino ha detto...

un bel sevizio su tutte le opere abusive esistenti in questo paese di corrotti.
grazie dottor Grimaldi , scommettiamo che qualcuno ti ha già contattato per togliere l'articolo , i vigili dovrebbero andare a controllare le costruzioni e distanze dei muri ( Olio - Mediterranea F&B
www.calabriasposi.com/med2/catalogo.asp?cat=14OLEIFICIO PLACIDA Via Juzzolino,11/7.
prego guardare le distanze , volete un metro? non vi servirebbe ma portatelo , costruzioni appoggiate al muro, che vergogna un vice sindaco non a norma e tutti non vedono.

Anonimo ha detto...

Beh, non è una novità che prima di lasciare la carica di sindaco ai Biamonte sono stati affidati lavori per almeno 20'anni a lui e parenti prossimi della sua giunta...ora non credo si possa dare la colpa all'attuale sindaco anche se non capisco in effetti che cosa ci stia a fare...ma le elezioni mi pare, non sono lontane

Anonimo ha detto...

ho inviato email a Striscia, fatelo, perchè certe cose si devono sapere

Anonimo ha detto...

....De Salazar rompe il muro dell'omertà....E' arrivato il tempo, anche in calabria, che i collusi e i corrotti paghino e vadano a casa...magari quella circondariale...DE Salazar, grazie x averci dato lezione su quello che dovrebbe essere il vivere civile in un paese democratico, spero tu VINCA, spero che in tanti si sveglino da questo patologico torpore omertoso...

Enzo te penzo ha detto...

Questo è il paese delle barzellette.Ho trovato l'ordinanza del 16 Aprile del 2012, in buona sostanza l'ingegnere Giusti Jonathan responsabile dell'ufficio tecnico settore urbanistica afferma quanto segue:
annulla il permesso 46/2011 relativo ad un sottotetto abitabile concesso al Talarico perchè, <<<>>>>, il piano terra è illegittimo, inidoneo, non vengono rispettate le distanze minime di 10metri e vi sono una marea di motivazioni urbanistiche non rispettate. Il bello della filastrocca è che dopo tre mesi della pubblicazione di questa bella e magnifica ordinanza, il Talarico magicamente con il suo tecnico di fiducia Arch.Biamonte F.ottiene forse..... con l'aiuto di qualche santo nell'inferno o qualche M..... o non sò!!!! un nuovo permesso di costruire nuovo- nuovo di zecca studiato per prendere per il C... tutti i selliesi indistintamete offendendo l'inteligenza umana di questo paese. Caro "dottor dei terreni" Talarico e Biamonte la materia urbanistica non ha opinione ne ha invece gli inbulichi che fate voi. Ma in tutto cio l'assessore all'Urbanistica Cosentino Tonino cosa fà, osserva dietro le quinte perchè magari ha i carboni accesi pure lui o cosa!!!!Per non parlare del Sindaco Amelio, Vice Sindaco PLacida e tutta la squadra che ci stà portando al fallimento.

Anonimo ha detto...

Se si è arrivati a costruire muri di 20 metri sotto la sabbia per proteggere dalle mareggiate invernali un lido marino (che teoricamente doveva essere completamente smontato), volete che ora non si trovi modo e maniera di realizzare volumi edilizi a 5 metri di distanza.
Proprio là dove doveva venire la famosa complanare.
Questa amministrazione sta facendo la storia del paese. Negativa, ma sempre storia è.

Anonimo ha detto...

IO E TE 5 METRI SOPRA IL CIELO.
Regia del vero sindaco di Sellia Marina.
Film candidato ai premi Oscar nelle categorie "faccia tosta", "miglior aggiramento delle regole" e "vedo, non vedo, provvedo".
Musica: "e qui comando io", cover della canzone di Gigliola Cinquetti cantata qui dallo stesso regista e dai menbri del cast.
Guest Star: Cetto La Qualunque nella parte di se stesso.
Spettatori non paganti, ma pagati da tutti noi: sindaco, vice-sindaco, assessori e consiglieri.
Presto sui vostri schermi.

Anonimo ha detto...

Un'ingiustizia terribile come tante a Sellia marina . Spero che De Salazar non mollerà per porre fine a questa vergogna e magari a tante altre .

Anonimo ha detto...

anonimo, qquelli di striscia, di report, le iene sono stati contattati per la questione di procopio, per dare aiuto a domenico dragone di segrate, per l'acqua inquinata che paghiamo, etc.. nessuno ha mai risposto.. le istituzioni sono i primi pagliacci della società

Anonimo ha detto...

forza De Salazar non mollore ce la farai avincere questa "battaglia" se tale la possiamo definire in quanto cose come queste non si dorebbero neppure sentire .....atro che striscia.......

Anonimo ha detto...

De Salazar non mollare!!!Tu hai avuto il coraggio di fare quello che tante persone vorrebbero, ma non hanno gli attributi, forza sono con te!!!
Complimenti al giornalista Grimaldi.

Pasquale the best ha detto...

Appello rivolto hai falliti politici selliesi di maggioranza ed opposizione buoni a fare slogan e promozioni prima delle elezioni... Svegliatevi e camminate, la politica del lassismo e del coltivare il proprio orticello non porta a niente.Il potere decisionale è in mano ad una sola persona '''il sindaco col cappello''' pronto a coordinare e bleffare anche quello che è evidente..... Per i cugini questo ed altro!!!! Osservate come la magia urbanistica-legale riesce ad abbattere tutte quelle regole che non servono a niente. 1)la distanza minima di 10 metri tra i fabbricati diventa 5metri; 2)la complanare"Talarico/Ragusa" per mancati accordi di fondi per l'assessorato non se fà!!! 3)In una ex discoteca sul mare(dei soliti due ogniti)sotta la sabbia niente (una muraglia gabbioni di pietre con rete).Se queste regole vi sembrano poche, chiamate anche il Biamonte F. che sul piano urbanistico lui la sa tanto lunga.....

Anonimo ha detto...

Sono un ragazzo selliese che ama il suo paese, ma a malincuore devo dire che mi vergogno di abitarci per le cose che succedono, a sellia se hai l'amico al comune ottieni tutte le delibere che vuoi. In 10 anni a sellia sono aumentate solo le licenze edilizie, il debito, le rotture delle strade e dei tubi dell'acqua. ah dimenticavo i brogli............
Tra due anni spero che questa squadra(maggioranza e opposizione) di gente incompetente vada a casa.
e chiedo a colui che andrà a insediarsi come primo cittadino di non portare più sul palchetto le fotografie perchè fa solo figure di merda capito sig. Amelio?

Anonimo ha detto...

Quanto cio accade in questo comune è Vergognoso...su questa vicenda si richiede un parere legale.... guarda caso(l'amico dell'amico) quante coincidenze ma perdonatemi xrche non ha un organo preposto????tipo avvocatura dello stato? e poi perchè sulle altre pratiche dell'ufficio tecnico insospese....il resp dell'uff non richiede parere legale in merito??? e Giusti Giusti mi san tanto che sei propio Ingiusto....in questo modo utilizzi due pesi e due misure...forte coi deboli-e pecorella coi Forti....ma non dubitare il fascicolo si riempie sempre di piu di documenti il coperchio sta x saltare e all'ora qualcuno è giusto che paghi....quello che mi sento di dire con franchezza che non si puo piu assistere ha questo stato di degrado della nostra comunita...pertanto si richiede un atto di coscienza civile...si prenda atto del vostro fallimento e rassegnate le dimissioni x dare l'opportunità ha tutti i giovani di questa comunita ad avere un futuro...ma sopratutto di poter avere la speranza che cio sia possibile ora....

Anonimo ha detto...

Amelio, se non sei capace di fare il sindaco dimettiti e cercati un lavoro che non sia il politico.
Placida, sei tutto chiacchiere e slogan, ti sei dimesso davvero da assessore al turismo o no ? Tanto la differenza non si nota affatto: niente avevi concluso finora, nulla è quel che avremo quest'estate (magari ci ripsarmiamo i soldi dovuti per la carica di assessore).
A tutti gli altri impoltronati in consiglio comunale (maggioranza ed opposizione): QUANDO LA FINIRETE DI ASSISTERE INERMI E COMPLICI A TUTTO QUESTO SCHIFO ?
Abbiamo visto una muraglia di gabbioni di rete metallica e massi seppellita sotto la sabbia a 10 metri dal mare solo per fare un favore a certe gente, strade che non si faranno mai per compiacere altri personaggi ed adesso addirittura al sovvertimento delle regole di edilizia urbana con i soliti giochetti.
Abbiamo capito chi comanda in Comune, è palese a tutti.
Così come che siete completamente senza un briciolo di vergogna (maggioranza ed opposizione), buoni solo a fare parole e metterne due su manifesti "tanto per fare".
Ci vediamo alle prossime elezioni, se non interviene prima la Procura o la Corte dei Conti

Anonimo ha detto...

benvenuti a Sellia Marina dove il tempo passa ma i problemi no anzi...ormai la questione paese è una cosa per pochi , quei pochi che sono stati un pò più bravi a raccontare storielle al popolino e che adesso quelle storielle le stanno tramutando nei LORO INTERESSI, ma la gente non cambia, e no, siamo sempre i migliori nelle critiche ma i problemi sono sotto gli occhi di tutti ma nessuno fa niente, beh SVEGLIA è arrivato il momento dei fatti, non si può continuare così dove si andrà a finire?? ci stanno prendendo in giro e nonostante ciò stiamo ancora dando loro la possibilità di farlo e già perché chissà che promessa è stata fatta a suo tempo....allora in attesa che la promessa sia mantenuta stiamo a guardare 4 ignoranti che si arricchiscono alle nostre spalle...

vai DE SALAZAR siamo con te

Anonimo ha detto...

Perché non chiedere l'intervento corte dei conti quale spesa non necessaria e farla pagare a chi ha delibrato

Carmelo ha detto...

Ormai siamo alla frutta, costruiamo anche sulla statale 106, senza rispettare nessuna distanza tra i fabbricati calpestando tutti i diritti possibili.. Un vero Sindaco di fronte ad una palese bastardata dovrebbe emanare una ordinanza per direttissima senza esitare ne ma e mo; La politica ancora una volta ha fallito. Sia la maggioranza che l’opposizione, rimane in silenzio pettegolando tra un bar e l’atro. Il caso in merito non è solo la vittima il De salazar ma tutti noi che siamo in questo palone di stronzate gestite dai soliti....

Anonimo ha detto...

Per l'anonimo delle 12:19;
Concordo sulla necessita' di cambiare, ma la soluzione non penso sia semplicemente dare spazio ai "giovani"... in fondo anche ora ci sono tanti "giovani" che stanno affossando Sellia Marina. Non trovi ?

Anonimo ha detto...

X l'anonimo delle 16:33
Non e mia abitudine commentare le opinioni altrui...ma mi preme sottolineare che evidentemente eri distratto nel leggere quanto scritto...ti rammento cio che ho scritto
Si prenda atto del vostro fallimento e rassegnate le dimissioni x dare l'opportunita ha ( tutti i giovani di questa comunita )ad avere un futuro...ma sopratutto di poter avere la speranza che cio sia possibile ora...capisci cio che ho scritto?prima che tutto vada perso e che i nostri figli possano avere un futuro...ora se non quando?capisci cio se non ti e chiaro non posso farci nulla...Solo il Nostro altissimo ti puo dare lumi...

Anonimo ha detto...

Caro Sindaco di Sellia Marina a questo punto fai più bella figura se ti DIMETTI!!!

Anonimo ha detto...

Il quesito che vorrei porre al responsabile del procedimento del settore urbanistico e la seguente...se il primo fabbricato e con concessione intestata al Desalazar-Talarico.... poteva secondo il suo illustrissimo parere sorgere il secondo fabbricato intestato al Talarico...mi spieghi come tutto cio sia possibile visto che il Desalazar non centra nulla con il secondo fabbricato?credo che qui si sia raggirata la legge fondamentale dell'urbanistica...in quanto trattasi di propietari diversi quindi quel fabbricato li dove non poteva sorgere....e se è vero come è vero la distanza dei fabbricati viene soppressa i dieci metri si volatilizzano....tutto cio con il bene placito del comandante.

Anonimo ha detto...

Cosa dire di questa amministrazione fallimentare!Dove vogliono intervengono, ci sono tante storie strane nel nostro "PALAZZO" d'altronde c'è chi può e chi non può!Portiamo a conoscenza la storia di Capicotto Antonio e Amelio Nicola detto (VASO),una lite di vicinato con tante denunce alle autorità competenti da entrambi le parti, ma il risultato è sempre quello, la CUPOLA:Sindaco Amelio, Vice sindaco Placida, Ing. Giusti, Comandante dei vigili Impera,"u PREVITIGLIU" Totò Davoli e a seguire gli altri membri, si schierano dalla parte di Amelio e agiscono a modo loro,il comune viene rappresentato dal legale Sciumbata anche lui facente parte della CUPOLA, ma la cosa bella è che la famiglia Amelio ha come legale l'AVV. Sciumbata, quindi io mi chiedo come fa a rappresentare sia il comune che il sig. Amelio.

Giovanna ha detto...

Ormai è chiaro, il caso successo al De salazar è uno dei tanti modelli di edilizia malata di questa cittadina. Il tutto fa arricchire con le speculazioni e i raggiri delle norme urbanistiche, le imprese e falsi dottorini e gli imprenditori che con strutture illeggittime, si sono arricchiti e continuano ancora sui poveri cittadini che vivono nelle regole. Per cambiare questo modello di schifo, bisogna cominciare a respirare aria pura ricca di ossigeno, senza abusi edilizi, omertà e denunciare sempre per riprendere la legalità. De salazar continua questo è l'inizio della svolta......

Anonimo ha detto...

De salazar, continua e non mollare. Sarai di esempio ad altri.
E' chiaro a tutti chi comanda in comune e che gli interessi di alcuni vnegono prima del bene della comunità.
Caro Emilio, prova a domandare al comandante Impera se ha mai saputo dell'esistenza di un muro di 20 metri in rete metallica e massi (un gabbione di contenimento) sotto al Jamaika. Chiede a Giusti se è stato lui ad autorizzarlo.
Ti potrai fare quattro risate e ricavarne un'alttra puntata della saga "Vedo o non vedo ma comunque provvedo".

Amelio, sei un sindaco di cui sempre ignoreremo i meriti, ma ricorderemo i danni.
Placida, se Rimini avesse un assessore al turismo come te, ci sarebbe più divertimento al cimitero di sellia marina e come vice-sindaco sei un gradino sotto Amelio.

Anonimo ha detto...

Amelio, visto che in Comune c'è già chi comanda, dimettiti e torna a fare il tuo lavoro. Qualunque esso sia.
Anzi, più che comandare qualcuno in comune impera.

Anonimo ha detto...

C'è una soluzione.
Le distanze tra il fabbricato di De Salazar e Talarico saranno riportate a dice metri.
Come ?
Semplice, si farà demolire la porzione di fabbricato di De Salazar che è troppo vicina a Talarico.
Giusti, prova a chiedere un parere legale su questa soluzione che ti è stata prospettata e se chi comanda in comune è d'accordo, ordinate la demolizione a De Salazar, così avrà i suoi 10 metri.

R I D I C O L I I I I !!!

Anonimo ha detto...

Al comune di sellia marina:avete toccato il fondo,prima che la merda vi soffoca rimediate, siete lo zimbello dei comuni limitrofi.
Vergogna!!!

ROSA ha detto...

CHI HA DOCUMENTI DELLE MALE FATTE DI QUESTO COMUNE , LI CONSERVI BENE.
CI SERVIRANNO PER DENUNCIARE E DOCUMENTARE.
PERCHE' I VIGILI NON CONTROLLANO?
VANNO A VEDERE QUELLI DEL MERCATO E POSTEGGI , E LE OPERE ABUSIVE CONTINUANO A AUMENTARE.
BRAVO GRIMALDI

Carlo ha detto...

Che schifo!!! Sono passata da li di persona e con una scusa sono andata nel negozio "CHICCO". E' palese c'è un imbroglio grande quanto il mare.
La regia del Com....... è sempre uguale, ha aggiunto solo qualche diversivo per distogliore l'attenzione sull'amico fraterno in affari. Il Giusti stretto nella morsa prende parere da Sciumbata coordinato dall'arch. Biamonte F.
La cosa sconfortante è, tutti i politici di maggioranza e minoranza sanno ed ignorano volutamente il caso. Se avete gli attributi dite la vostra pubblicamente come fate dai palchi prima delle elezioni. Considerate che quella parte è l'ingresso principale di sellia m.
Il piano attuativo se non ricordo bene, prevedeva la complanare della statale 106, che grazie al Talarico(la distanza da lasciare rispetto allasse 106 è inferiore a quella prevista) e all'ass. Ragusa non viene attuata...... Lo slogan dei politici è il Bene comune. Per cambiare le cose c'è bisogno della magistratura.....

Anonimo ha detto...

Per questo scandalo edilizio bisogna chiamare STRISCIA LA NOTIZIA in massa, far saltare i disegni della cupola del com....... Imp... con tutte le complicità e l'omertà piena di questo paese. Sindaco svegliati la tua missione di fallimento è arrivata al capolinea...

Anonimo ha detto...

Perdonatemi: ritengo che l'ing. Giusti si trovi in una situazione molto difficile a Sellia Marina.
Capite com'e stata gestita l'area tecnica al comune? Che si controllassero tutte le pratiche evase nel periodo di nomina dei tecnici esterni. Ma voi capite che ad esempio un geometra quale Enzo Durante le stata la possibilità di mettere le mani nell'archivio del comune. All' arch. Falbo di redigere il piano regolatore nell'epoca in cui i suoi collaboratori erano con le mani nel comune. Un ex Sindaco che da incarico arch. Falbo di redigere il PRG inserisce arch. Sgro' nell' ufficio Tecnico e subito dopo aver perso le elezioni costituiscono uno studio associato.
Naturalmente e' una situazione di forte contrasto ma nessuno ne parla, l' ing giusti deve capire che lasciarsi condizionare significa continuare a perpretate illegalità .
Così facendo si renderà responsabile di atti illegali e abusi fatti in periodi nei quali non era ancora arrivato. Dell' attuale classe amministrativa? Fate voi ancora si muove fra le stanze del comune, Tulelli, ex fedelissimo del sindaco Biamonte, Cosentino, ex candidato con Biamonte, l'eterno Davoli, il moralista Placida, Ragusa... Dio santo. Quando si capirà che votare un parente solo perché E' solo un parente ma che resta e sarà solo un incapace politicamente avremo raggiunto un buon grado di civiltà .

Anonimo ha detto...

cari lettori questo che stiamo leggendo è solo la punta dell'iceberg!
Come facciamo ada andare avanti ?

come ????????

per piacere fatevi un giro a mare siamo rovinati , non avete organizzato nulla !
Licenziate il vicesindaco e cosentino

Anonimo ha detto...

oggi è toccato a desalazar, domani può toccare a te!!!E tu che fAI continui a lamentarti senza fare niente? penso che sia arrivato il momento di darsi da fare per almeno provarci a cambiare un sistema di favoritismi e di abusi sopratutto verso i cittadini onesti e puliti.

Carmelo ha detto...

Caro sindaco per salvare la faccia tra questa melma, la cosa che ti rimane è di emanare un'ordinaza urgente per questa orrenda situazione che ormai è di dominio pubblico. In ogni caso torna a fare l'assicuratore.....

Anonimo ha detto...

inviate massicciamente email a Striscia, è l'unico modo perchè pure questa trasmissione prenda in considerazione l'idea di fare un giretto in quel di sellia marina.
A quel punto, ttra il muro costruito sul mare per proteggere il Jamaika, la complanare esistente solo su carta, De Salazar gabbato da chi dovrebbe tutelarlo, i 100 dirigenti del comune con mille incarichi da pagare a parte, l'assessore al turismo che si dimette ma non si dimette, la chiesa De Nobili crollata proprio quando qualcuno deve prendere la licenza per un capanne, ecc. ecc.
Credo che Striscia la Notizia dovrebbe fermarsi almeno 6 mesi soltanto per raccontare cosa stanno facendo da 15 anni a questa parte le amministrazioni comunali di sellia marina

Anonimo ha detto...

Sindaco Amelio, adesso infilerai la testa sotto la sabbia di fronte a questo sopruso ?
Dirai che non è vero, come non era vero che l'estate scorsa c'erano i depuratori sotto sequestro e la merda che galleggiava ?
Oppure preferirai dire che è tutto frutto del Caso, come il crollo misterioso e repentino della settecentesca chiesa De Nobili a La Petrizia, proprio laddove qualche settimana dopo avete rilasciato una licenza edilizia per un capannone industriale ?
Ti aspettiamo alla tua prossima candidatura, che sia alle regionali, alle provinciali o alle comunali. Vedrai le nostre di foto: 10 anni di disastri economici, edilizi e MORALI targati Amelio !

Anonimo ha detto...

Emilio, pare che qualcuno si sia piuttosto innervosito a sentir parlare ancora del muro costruito proprio sul mare sotto al lido jamaika e della questione autorizzazione si/autorizzazione no.
Così come qualcun'altro è diventato un tantino irrequieto quando si è fatto notare come la casualità abbia voluto che misteriosamente crollasse la chiesa De Nobili (che stava là dal 1600) proprio quando dovevasi rilasciare ua licenza edilizia per un capannone.
Così come altri si sono alquanto infastiditi dal leggere questo tuo articolo che mette in luce altre casualità
Prova a chiedere lumi a Sindaco, vice-sindaco e comandante dei vigili urbani ed ai dirigenti. Ma attento, ca ancunu muzzica !

Incoraggiato ha detto...

Il caso De salazar esposto dal dottor Grimaldi è l'ennesima conferma della delusione di questo paese.Ormai è evidente l'amministrazione ha toccato il fondo della melma, il silenzio di questi giorni conferma tutta la tesi del fallimento.La minoranza ogni anno fà gli annunci con il manifestino pre/estivo oggi dove siete? al mare!!!!. Mandate a tutta birra email a striscia la notizia. L'opinione pubblica dovrà conoscere tutti i fatti di questo decennio in particolare dopo l'assunzione del capitan con la divisa e il cappello, cosi la procura farà il resto....Se volete un mondo migliore a sellia marina, non subite ma agite. Almeno ci avete provato...............

Anonimo ha detto...

questa amministrazione equesta opposizione sono chiaramente in combutta e solo così si spiega il silenzio/assenso o le carezze che l'opposizione fa quando potrebbe sferrare pugni a questa moribonda amministrazione.

Inoltre, rgregio dottor Grimaldi, le faccio presente che questa amministrazione ha acquistato e pagato ben 2MILA euro un rudere di proprietà dell'ex-sindaco Biamonte e della di lui sorella, ritenendolo evidentemente meritevole di tutela storica (sotto il link della delibera).
Un rudere inutile ed inservibile come se ne contano a centinaia sparsi per il territorio e di cui i proprietari sarebbe felicissimi di liberarsene !
Capite cari selliesi ? questi immobili sono da salvaguardare restaurandoli dopo averli acquisiti al patrimonio del Comune (per farne cosa è un mistero), la cseicentesca cgiesa De Nobili e stata fatta misteriosamente crollare senza curarsi delle sue condizioni e sorgerà al suo posto un capannone industriale.
Due pesi e due misure per edifici di diversissimo peso storico per Sellia Marina.
Meditate gente, meditate...

ecco il link:
http://alboselliamarina.asmenet.it/download.php?down=1&id_file=1706&id_doc=24170705&sez=p&data1=24/07/2012&data2=07/08/2012&view=si

Anonimo ha detto...

subissate Striscia la Notizia di email !!!
Reagite, almeno non sarete complici di questa amministrazione come lo è la silenziosa opposizione

Anonimo ha detto...

Sono andato sull'albo pretorio per capire cosa avevano concesso come permesso di costruire. Orrendo a parte il primo piano gli hanno autorizzato anche l'ampliamento del piano di sotto... Vai sul sito
http://alboselliamarina.asmenet.it/download.php?down=1&id_file=1645&id_doc=9150744&sez=14&data1=09/07/2012&data2=07/08/2012&view=
fate demolire tutto il piano di sotto altro che autorizzare. Provate a vedere quel posto su Google MAPS con il percorso fotografico e troverete la sorpresa. Vi convincerete sempre più: bisogna demolire - demolire - demolire.....

Anonimo ha detto...

Quando ho visto la foto orrenda sul blog non mi sono meravigliato più di tanto, perchè conoscendo il Talari.. questo è (...) . La cosa proccupante è come riesce ad imbulicare le norme urbanistiche e quelle legali. Bisogna azzerare questi abusi, la legalità dovrà trionfare per il futuro dei nostri figli.


NotaBene del blogger
(...) omissis del blogger

maria ha detto...

mi viene in mente un commento fatto sempre su questo blog per NADIA CARMINATI , la signora del nord che ha avuto il coraggio di fare le dovute denunce , ecco cosa gli dicevano:quando vieni a Sellia Marina ricordati di toccare ferro perchè la merda non manca.
gentilissima signora Carminati ha risolto qualcosa nel residence Europa dove abita? hahahahahahahahihihihihih scommettiamo che tutto è come prima? in questo comune niente cambia , non vogliono cambiare e vanno avanti imbrogli , corrotti e corruttori ,e noi donne Calabrese ringraziamo la signora del nord , grazieeeeeee signora Nadia.
grazie al signor De Salazar e grazie al dottor Grimaldi .

Anonimo ha detto...

Ho appeso della vicenda del fabbricato adiacente la rotonda della SS 106 di Sellia Marina e mi sono chiesto: finalmente qualcuno che protesta contro un palese ABUSO EDILIZIO. Basta andare su google per vedere, dalle immagini da satellite, che il fabbricato del Talarico risulta essere palesemente fuori linea rispetto agli altri. Quasi a dire, nessuno se ne accorge e quindi me ne approprio. La furbata, DA CONDANNARE, è del Talarico, ma la COLPA GRAVE rimane del SINDACO AMELIO e del VIGILE IMPERA. In primis per il mancato controllo iniziale e successivamente per il DOLO che ne deriva dalla non curanza delle proteste che ne sono in un secondo momento scaturite. Gli interessi in gioco credo siano rilevanti ma per ogni euro, che da queste appropriazioni illegittime qualcuno ne trae beneficio, la società tutta perde l'opportunità sociale di avere una viabilità più lineare e sicura.
Il De Salazar in una mandria di cavalli bastonati e sottomessi dal padrone risulta essere il purosangue che non vuole più sottostare al gioco e lotta nel desistere contro questa coalizione unita probabilmente SOLO nel marcio. Ma ciò deve farci capire che egli da solo non potrà mai scavalcare il recinto. Questa ingiustizia si manifesta la dove centinaia di migliaia di autovetture e Camion passano durante i mesi dell'anno. Non oso immaginare quante altre ingiustizie ed irregolarità ci saranno la dove l'occhio non è pronto a denunciare. Ma mi chiedo ancora: se non si da GIUSTIZIA a chi è nel diritto, è sotto agli occhi di tutti, protesta e chiede aiuto, allora come potremo sperare che questa amministrazione e questa squadra di vigilanza possa tutelarci. Dobbiamo dire forse che siamo SENZA SPERANZA??? Allora se così è per Sellia così non sarà per gli organi di controllo Provinciali. occorre rivolgersi a loro per un esame OGGETTIVO al quale non c'è l'interesse del Vigile, della cugina del Vigile, del cugino del vigile, delle amicicie storiche ecc ecc. LA GIUSTIZIA PRIMA DI TUTTO

Anonimo ha detto...

Eh si, certo, le inservibili ed inutili catapecchie di 50 anni fa il Comune se le compra per restaurarle e non farci niente (tantu su sordi dei selliesei), la chiesa De Nobili che era del seicento manco viene indicata alla sovraintendenza, così è libera di crollare misteriosamente e poco dopo ti spunta la licenza edilizia per farci sopra un capannone.
I 5 metri di distanza prima non ci sono e non si può autorizzare l'ampliamento, poi cambiano il nome e subito si autorizza a costruire un altro piano (là dove ci doveva essere la complanare ed a manco 158 metri dalla SS 106).
Questa amministrazione ed i loro amici sono autori di una fase di decadenza economica e morale mai sperimentata per questo paese.

Anonimo ha detto...

Due mesi fa abbracciavo per l'ultima volta il tuo corpo fisico, prima che tornassi nel Posto degli Angeli da cui eri venuta a trovarmi.
Mi manchi: mi manca il tuo sorriso, mi mancano i tuoi bacetti, mi mancano i tuoi bronci, mi mancano i tuoi abbracci, mi mancano i tuoi scherzi, mi manca la tua voce.
D'altra parte ci sei, e pur essendo tornata alla vibrazione dell'anima...
queste sono poche righe di una mamma addolorata,dedicato a chi pensa di essere intoccabile...RIFLETTETE!!!
Nulla è eterno e tutto torna!!

Anonimo ha detto...

buongiorno a tutti, oltre ai vari casi di maggior importanza come la vicenda de salazar-talarico, non vanno dimenticate le altre cose. avete presente la transenna che c'è di fronte il CRAI (ex standa) quanti mesi saranno che è li , non si degnano nemmeno di aggiustare un pezzo griglia dove far defluire l'acqua. E la buca che si crea sempre nella rotonda dovuta alla rottura di qualche tubo? viviamo nella merda totale non abbiamo cassonetti della spazzatura e quelli che ci sono per lo più sono bruciati, quindi è inutile che ci lamentiamo se troviamo la strada nelle buche e non le buche nelle strade. A sellia qualche piccolo giornalista ce lo abbiamo perchè non scrive mai un articolo sulle problematiche del paese, ma anche qui casca l'asino. E'amico stretto del sindaco e dei vari giuda che gli stanno attorno. per concludere quella di De Salazar non sarà l'ultima incresciosa telenovela di un paese che sta decadendo sotto le grinfie di 4 ignorantoni che con il loro savoir-faire prendeno per il culo anche alle loro famiglie.

Anonimo ha detto...

Emilio perchè non intervisti il nostro capo dei vigili urbani facendoti spiegare la sua grande generosità nei confrontri dei i mutuati dei nostri cari defunti dottori,facendosi portare i libretti al comune in tal modo da passarli all'usl facendo si che venisse assegnato loro un dottore a caso,forza selliesi indovinate chi è?
Selliesi siamo in mano a delle Merde!!!

Anonimo ha detto...

A quanto si legge sembra che ce ne sono cose da controllare, Grazie a Grimaldi e a Desalazar,i coperchi si aprono, spero solo che non si continua a tenere gli occhi bendati e che le istituzioni agiscano al più presto.
Desalazar non MOLLARE.

Anonimo ha detto...

Forza De Salazar oramai è di dominio pubblico, presto qualcosa deve accadere, siamo tutti con te,devi farcela,FORZA.

Anonimo ha detto...

Continua a resister al sopruso, De Salazar.
Non ti piegare. Questo vento deve girare e chi comanda davvero in Comune comincia ad essere piuttosto irrequieto, cosi come il nervosismo circola pure tra gli amministratori esposti a questa ennesima mala figura.
Continua tu e continuate voi tutti a mandare email a Striscia la Notizia.

P.S. Sindaco, ho una catapecchia inutile e diroccata, per buemila euro sono disposto a cederla volontariamente al Comune. Dove devo firmare ?
Così non solo guadagno, ma mi caccio pure l'IMU

Anonimo ha detto...

Signori, è tutto risolto !
Anzi, il problema non c'è mai stato, De Salazar ha usato un metro non omologato per misurare le distanze.
Da nuovi calcoli effettuati da un consulente esterno assunto all'uopo in Comune, la distanza tra i fabbricati sarebbe addirittura di 25 metri.
Se non ci credete, potete contattare voi stessi il consulente incaricato: geometra Natale Babbo, via Dalle Palle n. 1, 88050 Sellia LATRINA.

Anonimo ha detto...

Gli uffici comunali stanno raggiungendo vette di cattiva amministrazione inesplorate.
Amelio, Placida & Soci vedervi andare in giro con quella supponenza e faccia tosta dopo tutto ciò che state facendo è osceno.
Decadenza economica e morale ben oltre l'immaginabile.

Anonimo ha detto...

Emilio, ricordati di fare una domand a Giusti ed al comandante Impera, se chi ha fatto si che vi fosse l'autorizzazione a questa sopraelevazione edilizia è lo stesso che ha permesso la realizzazione del muro sotto all'ex Jamaika, quello insabbiato a pochi metri dal mare.
De Salazar continua a lottare, quantomeno stai sputtanando al mondo questi soprusi.

GianLuca ha detto...

Ormai è chiaro il Sindaco con il resto della maggioranza si sono lavati le mani nel momento in cui nominavano Sciumbata (Cugino dell’Impera)per dare il parere sulla vecchia autorizzazione ottenuta dal Talarico, poi revocata con un'ordinanza del 16 Aprile 2012 in autotutela. Il 9 luglio 2012 approfittando della confusione estiva ridanno l'autorizzazione di costruire come per magia. Questa scandalosa telenovela ormai è agli occhi di tutti, in massa facciamo intervenire il prefetto, il procuratore della repubblica, per porre chiarezza e giustizia hai furbetti della band ImperTalBiamont. Basta subire, bisogna agire ed essere portavoce della legalità come il VANGELO.

Anonimo ha detto...

Bisogna chiamare in massa Striscia la notizia, la trasmissione di Polimeni, le Iene. Bisogna denunciare questi illeciti urbanistici una volta per sempre. La televisione romperà l'omertà che vigge nella realtà di sellia marina. Noi abbiamo la debbolezza di lamentarci sempre, ma cosa facciamo per cambiare le cose? Denuncia - Denuncia - Denuncia perchè quello che è successo al De salazar può capitare domani a te.......

Anonimo ha detto...

De Salazar, ma come ti permetti a bloccare lo sviluppo edilizio di sellia marina ?
Con quale bieco coraggio attenti alla libera imprenditoria privata ?
è a causa di quelli come te se non abbiamo potuto costruire proprio sulla sabbia del mare (lode all'ex-jamaika che lo ha fatto, anche se per ora nasconde la perla edilizia sotto un buon metro di sabbia).
Vuoi i dieci metri di distanza ? Allora preparati ad abbattere 5 metri di muri della tua costruzione.
firmato:
Cetto La Qualunque Company S.p.A.

Anonimo ha detto...

Ricapitolando: problemuccio edilizio del marito della cugina del comandate, il quale a sua volta è imparentato col legale del Comune in questa vicenda.
I 5 metri prima non bastavano adesso si.
ma chi cazzu su i mericani cù Beautiful e Dallas !!!
Qua c'è di meglio a cui assistere e pure gratis...

Che poi, più o meno gli stessi soggetti, entrano in ballo per la storia del muro di metallo e massi sotto all'ex Jamaika, anzi forse là entra in ballo un'altra moglie ancora.

Anonimo ha detto...

BELLA FIGURA DI MERDA!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Siete ridicoli!!!

Anonimo ha detto...

Solo con le dimissioni della giunta potete chiedere scusa alla comunità di SELLIA MARINA, siete una massa di ignoranti!

Anonimo ha detto...

Somari...............

Anonimo ha detto...

Ma come si fà ad autorizzare quell’aborto urbanistico, per ben due volte lo stesso permesso di costruire a meno di 5 metri dal De Salazar, a meno di 13 dalla statale 106 e in piena complanare prevista dal piano attuativo. Questa è una follia o c'è altro che vuole dire? Forse sarò clemente ha preso un'altro abbaglio la prima volta….

Anonimo ha detto...

Tutto tace, nessuno vede, nessuno dice e la band continua con disinvoltura. Ho visto che i lavori sono ripresi in gran fretta in maniera assai indifferente, forse vogliono finire i lavori con il record del tempi. Se non saranno fermati in tempo avremo un'altro schifo senza regole a sellia.Quando vedete abusivismo o irregolarità edilizie Denunciate - Denunciate - Denunciate .........

Prof. ha detto...

Ma può essere che nessuno prende un serio provvedimento per questa cafonata a chiar di sole? Qualche hanno fà c'era la scusa che i vigili erano uno e mezzo e quindi non era facile controllare un territorio cosi vasto!!!! Ora ne abbiamo confermato quattro e il comandante/avv. e non riescono a controllare neanche il mercatino settimanale del martedì. Ma dove siamo finiti su scherzi a parte.... Siete ridicoli.
In tutto ciò il ruolo del Sindaco quale è !!!!!!!!!!!!!!!!!! Datemi una risposta....... Rimanete calmi per altri due anni poi mi candido in provincia, poi in regione, poi al comune ed in fine............ Stavo sognando me ne vado adesso a casa!!!!! Scusate per la figura di m….

Anonimo ha detto...

Ci sono molte storie anomale nel nostro comune, ora è venuta fuori quella del Talarico,vogliamo citare la storia di Capicotto A. e Amelio Nicola detto (VASO), per continue liti di vicinato, di confini, varie denunce alle autorità competenti da entrambi le parti, naturalmente la "CUPOLA" si schiera con la famiglia AMELIO, in tutta questa storia viene chiamato in causa il Comune, quindi deve essere rappresentato da un legale, non problem l'Avv. della "CUPOLA" è sempre presente(SCIUMBATA), ma in tutto ciò la cosa strana è che l'Avv. Sciumbata rappresenta il comune e il Sig. Amelio!

Laudato ha detto...

Difronte a questa orrenda situazione edilizia Chi TACE acconsente...
L'amministrazione se ne è lavata le mani. Ha demandato a Talarico il buon senso di realizzare tutto lo schifo come era tutto previsto nel breve tempo possibile. La telenovella avrà dei risvolti diversi solo con il nostro consenso di denuncia. Scriviamo in massa a Striscia la Notizia... Indirizzi E-mail: gabibbo@mediaset.it

Numeri ed indirizzi di Striscia:
Numero verde SOS Gabibbo : 800 055 077
Fax: 02 21023666
Indirizzo: Striscia la notizia
Palazzo dei Cigni - 20090 Milano Due - Segrate - Mi

Anonimo ha detto...

L'assessore all'ambiente dov'è!!!Era buono soltanto alle elezioni del 2004 insieme a quell'altro esaurito di Giuseppe Leuzzi a mostrare le fotografie dal palco, e dopo aver vinto le elezioni si scolpava che lui era un semplice consigliere di maggioranza, come se poter fare funzionare le cose devi essere per forza assessore, ora dopo 5 anni gli hanno assegnato la carica di assessore all'ambiente, ma l'immondizia si per le strade si vede lo stesso, MERCURIO vergognati, come l'anno scorso che la zia di MERCURIO gli ha portato il cassonetto davanti la porta del comune dopo 2 settimane che non passavano a ritirare i rifiuti, e lui dormiva o si faceva i cazzi suoi!!!

Anonimo ha detto...

sindaco amelio ma come cazzo lo mandi avanti questo comune ?
adesso si costruisce a ridosso della SS 106 ed attaccati alle abitazioni altrui e come al solito ti giri dall'altra parte ?
l'estate scorsa non hai visto (tu solo tra 10mila persone) i queintali di merda che il mare portava a riva, adesso manco di questo vi accorgete ?
Placida, se il soindaco ha la testa voltata a sinistra, tu la giri a destra e non ti accorgi di nulla ?
Che cazzo hai fatto da assessore al turismo oltre a sputtanare i nostri soldi alla bit di milano ?
c'è una desolazione totale a sellia marina, che offre ai turisti una pineta ridotta ad immondezzaio, come la spiaggia, e persino lampioni rotti e gazedo pericolanti o caduti al suolo !

E per vigilare avete assunto pure degli ausiliari vigili !!??
A verità s'ammazzavanu e fatica, visto che manco gli abusi edilizi vedono e sanzionano

Anonimo ha detto...

la cosa piu' assurda vedendo l'immagine su google maps è che il fabbricato è stato costruito nella parte anteriore cioè nella zona desinata a parcheggio quando invece si poteva costruire sul fianco della costruzione gia esistente, adesso quello spazio dietro non servirà a nulla e i clienti delle attività non avranno parcheggio.cene vuole di cervello.....oltre allo scempio...
VERGOGNA
e i vigili ufficio tecnico dove siete?

Anonimo ha detto...

li avete visti girare i neo assunti ausiliari vigili urbani ?
Mi spiegate i criteri con cui sono state scelte le persone e da chi ?
Non mi pare di aver visto bandi o cose simili.
Adesso che avete rinforzato la squadra di vigilanti, sanzionerete gli abusi o vi limiterete a strappare qualche manifestino dai pali della luce ?
E li manderete a verificare se le sacrosante proteste di De Salazar ?

Anonimo ha detto...

Quand'ero bambino mio padre mi diceva che il sindaco del paese era come un papà, un papà che da l'educazione e che fa sempre le cose giuste, che tutela la legalità di tutti i suoi figli.
Il sindaco qui dov'è? Perchè non esce fuori a far valere la giustizia, per i suoi cittadini che l'hanno votato?
Caro Amelio continua ad andare ai funerali, perchè è solo questo che ti riesce nel migliore dei modi,continua a fare la tua bellissima figura del C.......
Ma vai a CACARE!

Anonimo ha detto...

emilio aggiorna la foto .
è cambiato il panorma !

MARIELLA(QUELLA VERA) ha detto...

EMILIO MA SEI IN VACANZA?
E DAIIIII VOGLIAMO UN NUOVO ARTICOLO

Anonimo ha detto...

Dare per la seconda volta lo stesso permesso di costruire per l'Ing. Giusti significa che è rientrato nella lista dei nominati!!! E' semplice contaminarsi in questi ambienti senza vaccino. Già dall'inizio della tua carriera a Sellia M. , hai avuto al tuo fianco un bravo arch. "il nero" che ha orchestrato per ben cinque hanni prima di te, quindi come puoi sapere era intusiasto "anche dopo aver perso il concorso" di lasciarti questa bella eredità. Nel 2009 poi ti affiancano l'assessore all'urbanistica di spicco e con questo ti sei messo a posto. Penso che difronte agli abusi edilizi bisogna aprire gli occhi perchè si paga di tasca. Forse questo non è chiaro... Buon lavoro <<<>>> <<<>>>

Anonimo ha detto...

Siamo veramente alla frutta in quanto a legalità.
Che questa amministrazione capitanata da Amelio e Placida fosse incapace sotto ogni profilo di amministrare Sellia Marina era fatto noto a tutti (Basta considerare che sono riusciti persino a sforare il patto di stabilità offrendo servizi sempre più scadenti o azzerandoli del tutto).
A ciò si aggiunge il fatto che gli abusi (vedi case abusive a mare o case semiabusive, in quanto più appartamenti tutti allacciati agli stessi contatori di luce ed acqua, ma conteggiate come singola abitazione).
Adesso la perla dei soprusi: ad una costruzione edificata a meno di 13 metri dalla SS 106, laddove sarebbe dovuta passare la complanare, si permette di realizzare un piano sopraelevato a 5 metri dall'edificio vicino !!
Amelio, Placida, dirigenti comunali e vigili urbani siete davvero scandalosi.
De Salazar, non mollare e noi tutti ricordiamoci di loro alle prossime elezioni. Soprattutto del tizio che da 15 anni vive di politica sulle nostre spalle.

Anonimo ha detto...

SIETE SOLO DELLE MERDE!!!

Claudio ha detto...

Avevo sentito parlare in piazza di questa storia sulla statale 106, qualche giorno fa sono passato da li ed ho visto dei pilastri di cemento armato senza operai. Mi sono chiesto forse gli amministratori hanno capito la bufala e li hanno fermati!!!! Illusione perché sono passato oggi da li ed ho visto delle muraglie di mattoni e cemento (ma questi quando lavorano)….. Ma allora in tutto ciò le regole dove sono? è possibile che uno si alza al mattino e ti costruisce a cinque metri dalla tua finestra, a dieci metri dalla statale 106, sulla complanare con un bel cancello privato (a tre metri dalla statale) per far pagare il pedaggio a chi deve entrare. Attenti a quei due sono sempre loro la coppia del lido sotto la sabbia niente (gabbioni di pietra e rete metallica). Insomma per dare un futuro a questo paese, hai nostri figli vogliamo denunciare, vogliamo cambiare questo modo di raggiro e presa dai fondelli. Basta subire bisogna agire come mi ha anticipato qualcuno nel Blog. Grazie Dottor Grimaldi di esistere.

mattia ha detto...

ricapitoliamo , avere un comandante dei vigili come cugino , avere una moglie avvocato che lavora anche per il comune ( vedi ordinanza contro il comune di Zagarise che vanno alla bit di Milano e non vogliono pagare ) la moglie avvocato , cugino come vigilantes e a Sellia Marina tutto fa brodo, ma è Amelio il buon salvatore della Patria .

DAVIDE ha detto...

La storia in esame non è altro che il frutto del raggiro delle norme urbanistiche. Abbiamo un paese paralizzato, gestito da tecnici camuffati da politici, i quali si coprono i uni con gli altri coltivando i propri orticelli in spregio delle opere delle strutture e della viabilità pubblica. L’ipocrisia che vige nel sistema “ Io non dico niente di te e tu niente di me” ormai è consolidata da anni. Come si fa nel 2012 ad essere ricattati da un sistema colluso, poveri di idee ma ricche di ignoranza….. La regola urbanistica applicata e vigilata è la garanzia, l’equilibrio di un sistema che funziona. Il nostro va proprio azzerato…… Pensiamoci possiamo lanciare un mondo diverso. La regia tutta con il Talarico se la spunteranno avranno vinto l’ennesimo abuso.

Antonio ha detto...

La storia di De salazar ci deve far riflettere tanto. Cosa dire, siamo messi proprio male!!!! Sono amico, parente della Gang ed allora costruisco anche sulla rotatoria chiudendo pure la complanare; Sono un comune mortale e non conosco, “e chi ti caca” se non ha un collegamento con la Gang non ha speranza. Pensate, tanti imprenditori hanno fiutato questo sistema di cacca ed hanno preferito darsela a gambe…. Dobbiamo cambiare questo modo di governare, non basta solo un sindaco ma una squadra che ha un’idea forte quella di chiarire questi aspetti con il confronto aperto, azzerarli e consapevoli di ripartire nella regola del lecito senza nessun imbroglio. Diamo una speranza a questo paese.

Anonimo ha detto...

Perché non eseguono le ordinanze di demolizione su lungomare di Sellia marina vicino la fenicia dove risiedono guarda caso sempre le stesse famiglie, che scaricano abusivamente le loro fogne, guarda caso se si va a vedere spunta sempre il nome dei noti della vicenda de salazar

Anonimo ha detto...

Ma come si fa ad essere così assente e far finta di niente, omertosi? Ma che bravi!!!
E tu caro sindaco che fine hai fatto?
Anche tu omertoso?
possibile che non sei passato per niente a dare un occhiata allo scempio a cui tu ed i tuoi bravi discepoli avete concesso di fare, complimenti!!!
continua a far finta di niente, per tutte le cacate di sellia marina, vincerai sicuramente un Oscar!
Desalazar non mollare sopratutto adesso, siamo tutti con te!!!

Anonimo ha detto...

A Sellia Marina vogliamo Giuseppe De Salazar Sindaco ed Emilio Grimaldi Vice Sindaco allora si che cambieranno le cose

Anonimo ha detto...

E' facile costruire a 5 metri della finestra del tuo vicino, a meno di 13 metri dalla statale 106 in piena complnare quando....... a diriggere l'orchestra sinfonica troviamo: Il committente il dottorino Talarico, cugino e socio in affari del responsabile della polizia municipale, marito dell'avvocato Impera Maria Teresa, cugina del comandante. Considerando ancora che il comandante regista di cantiere è cugino a quell'avvocato che ha redatto il parere di sersale(Sciumbata) e cosi via!!!! Pensate un pò, se volete costruire in piena 106 l'ingegnere Giusti approverà la concessione a tal condizione che ci siano i rapporti di amicizia e parentela descritti citati..... Fate schifo........

Anonimo ha detto...

ABUSI E SOPRUSI A SELLIA MARINA
Il sinadco Amelio ed il Vicesindaco Placida che cazzo hanno da dire ?
Adesso ci verranno a racontare che non hanno visto, non sapevano, non c'erano o se c'erano dormivano ?
Mi spiegate, cari comandante Impera e Jonathan Giusti, se il il gabbione di rete metallica e massi (un muro lungo venti metri), che il Jamaika all'epoca proprità dei parenti del comandante Impera è stato autorizzato ?
Non è un'opera inamovibile e quindi vietata, tano più che pure lo stesso lido doveva essere smontatao (cosa mai fatta del tutto) ?
Come mai della questione non si sa nulla ?
Aspettavate di avere dei nuovi ausiliari vigili urbani (come si è proceduto alla loro asunzionee con quali criteri ?) ?
Forza De Salazar, non mollare

Anonimo ha detto...

Vai a vedere come cresce il nuovo appartamento di Talarico. De Salazar, questi hanno il pepe al c... e vogliono metterti di fronte al fatto compiuto.

Comandante Impera, il muro di oltre 15 metri che i suoi parenti hanno costruito sotto al Jamaika lo ha autorizzato Giusti ?

Anonimo ha detto...

Numeri ed indirizzi di Striscia:
Numero verde SOS Gabibbo : 800 055 077
Fax: 02 21023666
Indirizzo: Striscia la notizia
Palazzo dei Cigni - 20090 Milano Due - Segrate - Mi

Continuate a segnalare a Striscia la Notizia il sopruso subito da De Salazar e non dimenticatedi chiedere al Gabibbo di domandare all'ing. Giusti ed al comandante Impera se il muraglione di 20 metri sotto al Jamaika fatto costruire dai suoi parenti è un'opera autorizzata e di impatto paesaggistico adeguato.

Anonimo ha detto...

allucinante avendo il terreno disponibile a fianco hanno costruito nela zona destinata a parcheggio ma bisogna essere proprio degli intelligentoni . adesso dove parcheggeranno i clienti delle attivita? e nello spazio rimasto dietro cosa metteranno ?
una bella piscina

Anonimo ha detto...

A dieci metri dal mare, direttamente sulla spiaggia, si può costruire un muro di venti metri. (vedi Jamaika)
A meno di 13 metri dalla SS 106, proprio su quella che doveva essere la complanare, ed a 5 soli metri da un edificio altrui si può realizzare un altro piano.
Caso vuole che il Jamaika all'epoca fosse di proprietà di parenti e congiunti del comandate dei vigili urbani e che troviamo uno di questi anche nel secondo caso di edilizia creativa.
Ing. Giusti, comandante Impera, sindaco Amelio, vicesindaco Placida, quante probalòità ci sono che si ripeta una terza e così fortunosa combinazione di circostanze ?
De Salazar non ti arrendere

Anonimo ha detto...

Vorrei capire una cosa, il sindaco Amelio ed il vicesindaco Placida cos'hanno da dire in merito a questa vicenda così vergognosa ?
Inoltre, caro ing. Giusti, comandante Impera, sindaco e vicesindaco, quante domolizioni di costruzioni abusive avete eseguito ?
Per esempio, dopo tutto il casino fatto, quell'obbrobbio di Peter Pan è ancora là, in condizioni di degrado e pericolo, con strutture cadenti (fate un giro nel lato pineta), con rischio per i ragazzini che ci giovano dentro e ricettacolo di topi, serpi, ecc.
Questo come esempio...
Siete troppo occupati ad aggiustare le cose doove vi gira per occuparvi seriamente del territorio ?
Caro De Salazar, questo silenzio di sindaco e vice-sindaco è emblematico. Ti metteranno di fronte al fatto compiuto se non fai saltare tutto il castello, che in fondo è costruito sulla sabbia come il famoso muro sotto al lido Jamaika.

Anonimo ha detto...

notizia dell'ultima ora: il sindaco con addosso fascia tricolore ha abbattuto personalmente ed a colpa e mazza&picu le opere di sopraelevazione del Talarico. Le maceria sono state portate via dal vicesindaco con 5-6 carriolate.
Adesso stanno proseguendo l'opera di restituzione della giustizia ai selliesi abbattendo il muro dell'ex-Jamaika, scambiandosi i ruoli.
E poi, mi sono svegliato dalla pennichella.
De Salazar, non pensare che basti difenderti, devi giocare all'attacco per vincere questa partita. Quindi, comincia con qualche esposto che riguardi tutto il cucuzzaro (complanare, muro del Jamaika, ecc.).
Se no, sarai schiacciato

Anonimo ha detto...

Ma come è possibile che l'Arch.Elia è stato responsabile dell'ufficio tecnico per ben 5 anni, e poi la commissione organizzata da loro stessi gli hanno bocciato il compito scritto!Pensate un pò dove siamo finiti con questi ignoranti............ PEPE' DE SALAZAR siamo tutti con te non ti arrendare vai avanti denuncia il tutto alla Procura della Republica perchè si permettono di raccontare ancora cazzate a partire da quella zucca vuota del Sindaco a finire all'ing. Giusti, che giusto non è...........

Anonimo ha detto...

Dopo le elezioni del 2004 l'Ufficio Tecnico si riempito di tecnici, perchè dovevano accontentare tutte le forze politiche della coalizione, quindi 4 tecnici esterni più Cecè Davoli e il supremo ing. Belmonte, dopo 5 anni fanno i concorsi per n. 2 tecnici, quindi per 5 anni hanno regalato i soldi dei Selliesi, se hanno valutato che ne bastano due.Sotto elezioni viene assunto il cugino di Don Antonio DAVOLI, è stato bravo a sbrigarsi i fatti suoi il prete, è stato fatto il concorso per un vigile, sotto elezioni il bravo Amelio riesce a legare con alcune famiglie assumendo altri due vigili,la dottoressa Bonacci vince il concorso per ragioniera e viene sbattuta all'ufficio tributi, e la signora Dardano Bettina resta in servizio nonostante fosse in pensione, perchè doveva sbrogliare tutti gli imbrogli che hanno commesso questa massa di incapaci, rendetevi conto che siamo governati da ignoranti.

Anonimo ha detto...

Riconosciamo che i cuginetti sono stati in gamba, dalla politica hanno ottenuto tanto,ricordiamo come hanno aperto il locale a mare,in quale circostanza, con quale amministrazione. Con l'amministrazione Biamonte a Vice Sindaco la Signorina Canigiula, al sig. Domenico Cimino gli è stata negata la concessione dicendo che in quella zona non erano previsti nuovi insediamenti.Poi sono arrivati i cervelloni i cuginetti e il fratello del vice sindaco e in quattro e quattro la concessione era regolare, questi personaggi ci governano quindi ficcatevi bene in testa che la politica non esiste più, oggi è solo interesse e se ne sbattono altamente i coglioni dei problemi del nostro paese.

Anonimo ha detto...

Caro DE SALAZAR la tua sfortuna è stata la mancanza di una "L" davanti al PD..................... Non mollare.

Anonimo ha detto...

caro sindaco perchè non commenti se hai gli attributi, prova a spiegare come è possibile abbattere una chiesa del 1600, o permettere di fare il muro del jamaika, famoso a tutti tranne a te, e questa bella storia Talarico-Desalazar, sei proprio bravo a recitare, non dovrebbe riuscirti difficile commentare a parole tue!!!

a.c ha detto...

ma l'assessore all'urbanistica non vede niente, non vuole vedere o è diventato cecato per davvero ? Antonio Cosentino assessore del non vedo e non sento.

Anonimo ha detto...

La realta di questo consiglio comunale e che non sente piu vergogna...si perche si scandalizzano solo se vengono derisi in consiglio tutti indistintamente...i discorsi che fanno sia essi di magg. che di minoranza sono sempre gli stessi...se ti avvicini e con saper fare e un po di astuzia li senti dire ma che cazzo me ne fotte prima li hanno votati e ora si tengono questo e questo che si meritano...vi rendete conto ha che punto siamo in questo paese...e come x dire sono cazzi l'oro...ma mi domando uno che viene eletto in consiglio comunale non dovrebbe difendere gli interessi dei cittadini e non di quelli che commettono gli abusi...fino a quale punto la coscienza di voi arriva? a messo che una coscienza voi avete?vergognatevi siete buoni solo x recarvi al palazzo x farvi i cazzi vostri....basterebbe interccettare le telefonate che fate dal comune x capire che cazzo fate....quanto paghiamo di telefono comunale???che cazzo fa il solito assessore alle 9-10 12 del sabato quando l'ente è chiuso?tel.tel.tel ma che cazzo è possibile che nessuno sia in grado di dirgli ce ce mo ai rotto....e quel signore del sottobosco che voleva governare ora non dice niente non ha trovato un suo caro consigliere x chiedere le dimissioni visto che non rappresenta nessuno ho e troppo impegnato con la merda che scorre x le strade x non dire della spazzatura....e propio vero la disgrazia degli imprenditori onesti e la fortuna dei disonesti imprenditori...non basterebbe un libbro ma basta guardare il territorio x capire di che cosa siete in grado di fare....ognuno di voi e complice di queste malefatte siete solo dei bravi moralisti ma dentro siete peggio delle .........e ora che ognuno di voi dimostrate di avere le palle di sotto e di recaervi tutti dal prefetto x dare le dimissioni....e dite che all'entrata del comune cè una targa dove dice qui vice la (democrazia) con la cultura di fottere meglio il prossimo...dimostrate ora che non vi mangiate questa minesta è non vi buttate da questa finesta....ora se non quando?????

Anonimo ha detto...

state facendo passare il desalazar come un eroe dei tempi moderni, a me sembra che stia facendo una cosa naturale come ogni comune mortale , uno ti costruisce davanti alle tue finestre e tu giustamente chiami chi di dovere per far rispettare le leggi.mi sembra il minimo che un cittadino normale possa fare.
poi che non si rispettano le regole è un'altro problema ,che riguarda il comune ufficio tecnico vigili ecc.ecc.

Anonimo ha detto...

Siamo alle solite, tutto è possibile se fai parte della nicchia orchestrata dall’Impera.
Questo signore dopo vince il concorso di ispettore dei vigili, non si sa come “il calcio di Loiero”, gli viene affidato dal sindaco il potere della giustizia nell’ambito del comune… Pensate gli incarichi legali per difendere il comune vengono segnalati da lui (Impera Maria Teresa – Luigi Sciumbata – Costantino Giuseppe – ecc. ecc) e guarda il caso nella maggior parte i soggetti sono cugini o parenti!!!! Provate a guardare nell’albo pretorio, si parla solo di incarichi legali dati….. E’ finità l’era dei tecnici ed è iniziata quella degli avvocati (sempre a carico dei selliesi). Analizzando la storia di De salazar, mi risulta che il Giusti nella vecchia concessione data al Talarico per annullarla abbia avviato un procedimento in auto tutela. Come è possibile che dopo 20 giorni la giunta POLITICA dia l’affidamento legale a Sciumbata per la stessa ragione? C’è qualcosa che non torna, sicuramente il parere del legale per alcuni versi confermava l’annullamento per altri era la chiave dell’enigma che stava preoccupando il Talarico con il suo tecnico Arch. Biamont… Infatti dopo il periodo tecnico dell’ordinanza pronto a partire all’attacco con tutta disinvoltura. E’ finita l’epoca delle favole signor Impera, il copione che segui è sempre lo stesso, ti hanno sgamato ormai tutti.
Il Sindaco indifferente a tutto ciò aspetta e spera che per i prossimi due anni non succeda nulla (lui è incollato alla sedia) poi si vedrà…… Fate schifo, state portando il paese al degrado – abusivismo con i debiti che faranno soffrire questo paese per almeno 50 anni………………..

Marco ha detto...

La cosa giusta per risolvere questa orrenda realtà è di mandare questa amministrazione a casa, riprendere la strada della legalità, nelle regole urbanistiche e con lo spirito di collegialità del vero bene comune. Bisogna dare un messaggio chiaro alla cittadinanza: No all’abusivismo, No hai favoritismi, No a tutte quelle richieste non conformi alla legalità ed allo strumento urbanistico…. Questo come esempio con ordinanze di DEMOLIZIONE perché non è giusto prendere in giro le persone con quel senso di indifferenza o di appartenenza di parentela o di amicizia. Un imbocca al lupo al de salazar, siamo tutti con te.

Anonimo ha detto...

La storia di sellia marina negli ultimi 10 anni è elementare da raccontare e da ricordare.
E’ noto che l’interesse più grande è nell’ufficio tecnico settore urbanistica, dove transitano i soldi e gli interessi più grandi. Nella penultima tornata (sempre Amelio) gli uffici tecnici erano gestiti da tecnici politici esterni basta pensare all’arch. Enzo Elia responsabile del settore urbanistica (cognato dell’Ass. mercurio) oggi socio in affare del fratello del sindaco Amelio (Nico). Oggi entrambi sono come tecnici esterni del ultragas, nel Ex Triton ecc. ecc. Nel 2008 il Giusti vince il concorso (considerate che il Giusti è di Satriano e la casualità vuole che il Nico Amelio per un gran periodo tempo ha lavorato come tecnico esterno per tale comune). Insomma Elia da tutta la sua conoscenza di esperienza al Giusti, infatti nel primo anno il Sindaco per fargli capire tutto il meccanismo al nuovo ingegnere, affianca Elia al Giusti. Pensate che per i primi anni il Giusti firmava i pareri delle concessioni alla cieca, si fidava dell’Elia cosi tanto!!!!!! Quando il Giusti comincia a capire che la responsabilità era tutta sua, comincia ad irrigidirsi….. Il guaio è che ne aveva firmati cosi tanto che la pressione ed il ricatto ormai avevano preso il sopravvento.…
Nella ultima tornata al Giusti, a parte l’Elia, viene affiancato l’attuale Geometra Antonio Cosentino con delega di Ass. all’urbanistica. La frittata ormai nel settore dell’urbanistica è fatta……. Osservate un pò i collegamenti occulti di questi due tecnici affiancati al Giusti……

Anonimo ha detto...

chiese del 1600: abbattiamole pure.
muri sulla spiaggia come il jamaika: facciamoli costruire.
edifici a meno di 13 metri dalla SS 106, e 5 dalla costruzione del confinante: possibile.

IMPOSSIBLE IS NOTHING SE HAI PARENTI IN COMUNE, TRA GLI AMMINISTRATORI O I DIRIGENTI.

vincenzo ha detto...

il vice sindaco sta zitto perchè ha paura che i vigili vadano a controllare le sue costruzioni , costruzioni che a norma di legge deveno essere distante 5 metri , le sue sono appoggiate ai muri, vergogna vergogna.
perchè non andate a controllare ? andate a vedere u trabbitu.

Anonimo ha detto...

Quale eroe dei tempi moderni...ma che dici dove vivi....qui si parla delle cose piu semplici del vivere comune....e dove chi deve ottemperare ha queste regole dorme oppure lascia tutto al caso...

Anonimo ha detto...

Il presidente del Consiglio.... Sindaco dove soggiorna nel periodo estivo???la dove hai chiuso l'accordo pre elettorale....cioè dietro la forestale....nell'opera conforme al vigente piano urbanistico?....e sempre nella forestale al ridosso della fenice avete visto che è spuntata una collina??sara di certo come la d'una di sabbia del jamaika che nasconde il muro in cemento armato...ma vi ricordate quando il nostro comandante professava che non c'era contrasto con la carica di segretario del PD con il ruolo di comandante dei vigili???ve lo spiegate il xrche???ora credo che non ci sia piu il motivo x chiderselo....e cosi evidente....che filavaaaa filavaaa come Berta no????filava la lana...

Anonimo ha detto...

ma cquanto ci costano e cosa caspita fanno tutti questi nuovi ausiliari vigili urbani ?
Per ora janno staccato qualche manifestino dai pali della luce.
Per il resto, invece, a sellia marina è possibile: passeggiare a cavallo alle 18.30 sul lungomare, tra le auto ed i pedoni, coi cavalli che lasciano ricordini puzzolenti sulla strada;
è possibile parcheggiare dove pare e piace alle persone, anche riducendo ad un solo senso di marcia la strada, basta evedere le auto in sosta presso il bar Balbino o Blu Cafè;
è possibile fare gare di moto d'acqua a riva;
è possibile costruire a meno di 5 metri metri dagli edifici altrui ed a meno di 12 dalla statale 106 (ma questo è un privilegio per pochi).

Anonimo ha detto...

E ORA CHE TUTTO CAMBIA...QUI CI VUOLE UN PROGETTO POLITICO CHE FACCIA CHIAREZZA... SOPRATUTTO PULIZIA DI QUESTO MARCIUME...BISOGNA PARTIRE DA ZERO E SE IL CASO LO RITIENE BISOGNA AZZERARE QUESTE CARICHE ASSEGNATE ATTRAVERSO CONCORSI DI COMODO VEDI UFFICIO TECNICO...BISOGNA RESTITUIRE AI CITTADINI ONESTI QUELLO CHE E STATO SOTTRATTO....PARTE DI ESSI DEVONO TORNARE HA CASA XRCHE ASSOLVONO SOLO AD UN INTERESSE POLITICO DI PARTE...

Anonimo ha detto...

Emilio, sai che esiste un'ordinanza che vieta di "parcheggiare" ombrelloni o frischere sulla spiaggia dopo le 20.00 in poi.
Ricorderai che l'estate passata sono state fatte multe a qualche povero cristo con l'ombrellone lasciato infisso sulla spiaggia di sera o abbattute le frischere.
Ebbene, quest'anno, il borgo degli ulivi mantiene tranquillamente ben tre file di ombrelloni e le sedie da mattina a sera sulla spiaggia. Eppure non sembra avere alcuna autorizzazione per spiaggia privata, dal momento che non ci sono paletti a delimitarla e nemmeno il bagnino.
Ci chiediamo se anche questo è un privilegio spettante a qualche illustre imprenditore, mentre tutti gli altri debbono munirsi di picchetti, cestini dei rifiuti, torretta e bagnino.
Come mai tutto l'esercito di vigili non controlla ? Forse i soldi della concessione non sarebbero utili alle disastrate casse comunali ?
O si tratta di altri privilegi come quelli spettanti a chi può costruire a 5 metri dal vicino e muri sulla spiaggia ?
Se passi dalle ex Pagode, facci caso.

Anonimo ha detto...

Ma che dite queste sono tutte cazzate...si sono svolti i concorsi alla luce del sole e se non bastasse al chiaro della luce dove poter leggere e contare e poi sottoscrivere.....

Lucio ha detto...

Caro sindaco la concessione che avete ridato al Talarico non bastava la regia dell’ispettore ci mancava pure la pressione politica "di Aiello". Per te è pronto il biglietto di sola andata per andare a casa, vergogna - vergogna avete toccato il fondo... Tutta la maggioranza ha fallito ed è garante di un sistema blindato tra gli amici ed i parenti del sindaco, del comandante Impera , Davoli ecc. ecc. Andatevene a casa e toglietevi la maschera di menzogne che portate in faccia..... Fate schifo….

Amedeo il Grande ha detto...

Basta con i soprusi edilizi, le concessioni a meno di cinque metri delle proprietà altrui, a meno di 12 metri dalla statale 106 e sulla complanare di sicurezza. Basta hai lidi sotto la sabbia niente (muro di gabbioni di pietra con rete d’acciaio per 20 metri con altezza 4metri). Con forza ribelliamoci a questo sistema corrotto gestito dalla regia del Com…… e delle famiglie che gli stanno a torno… Pensate imperino voleva fare pure il sindaco nel 2004 e nel 2009, teoricamente non gli l’ha fatta pero dietro le quinte è come se lo fà…... Per dare un futuro prossimo hai nostri figli, dobbiamo azzerare i funzionari e la parte politica attuale di questo comune fallimentare. Buon lavoro selliesi….

Anonimo ha detto...

Che strana combinazione i soliti ignoti fiutano sempre l’affare negli imbrogli. Hai tempi quando davano le concessioni al mare al signor Mimmo Cimino gli veniva negata la concessione per poi darla un mese dopo alla trial Impera/Talarico/Canigiula (il Jamaika). Hai tempi era sindaco Nino Biamonte e Vice Sindaco la Signorina Canigiula. Dopo aver ottenuto ciò il povero Canigiula V. fu allontanato e liquidato in fretta dalla società virtuosa del Talarico/Impera... Volle la fortuna che Impera diventava nel frattempo ispettore dei PM ed avvocato del comune. Da qui tutto cambia, gli affari sono ormai alla luce del giorno… Impera lascia la carriera di avvocato da individuale per passare in società con la cugina MARIA TERESA e lo studio del cugino dove aveva fatto pure il tirocinio “Sciumbata Luigi”. Da qui tutte le cause immaginarie del comune diventano pane per i suoi denti (per la sua tasca)… Non contento di ciò comincia a sfruttare anche la sua divisa: fa costruire un muro di gabbioni sotto la sabbia del JAMAIKA; Tutti smontano il lido a fine stagione, lui no!!!! Si costruisce ormai nell’irregolarità del piano regolatore a meno di 5 metri dalle finestre degli altri proprietari, a meno di 12 metri dalla statale 106 e in piena complanare…… Tutto ciò senza che la parte politica dica mai niente, anzi si rende complice anche nel silenzio…..Come è possibile che nessun organo competente non abbia indagato o verificato tali disfatti…. Badate tutto ciò succede alla luce del sole…. Come passate dalla rotatoria di sellia m. provate a guardare con quale disinvoltura stanno edificando la muraglia per togliere la visibilità e la luce a quel signore del de salazar, che poi mi sembra che ci sia pure dietro un’attività. Basta con questo schifo l’opinione pubblica dovrà sapere tutto. Chiamiamo in massa Striscia la Notizia, Polimeni, le Iene e tutta la televisione per denunciare tutte queste bastardate….. Dobbiamo reagire a questo sistema basato sul ricatto dell’illecito e sulla pressione politica dall’alto. DENUNCIATE GLI ILLECITI E GLI ABUSI PER UN PAESE MIGLIORE…….

Anonimo ha detto...

Amelio prima di andartene a casa fai una buona azione: fai demolire quello schifo che il tuo ingegnere Giusti ha autorizzato sulla 106 a meno di 5 metri; ti invito pure a chiedere scusa pubblicamente per le minchiate e promesse dette e fatte hai cittadini di sellia marina... Un grazie anticipato invano per un sindaco che ........... non ho parole.....

Anonimo ha detto...

Basta un euro a testa per raccogliere un milione di euro per gli aiuti ai terremotati in Emilia Romagna, mettiamo un mattone a testa e costruiamo una bella casa a 3 piani davanti casa del Talarico a meno di 5 metri di distanza cosi vediamo se si accorge e se capisce la maligna furbata che ha commesso ai danni di De Salazar. TALARICO VERGOGNATI!!!!!

Anonimo ha detto...

ANDATE DAL PREFETTO E DIMETTETEVI ALMENO SALVATE LA FACCIA...... LA POLITICA E' ALTRO "GIUNTINA". SICURAMENTE LE COSE VOSTRE LE STATE PORTANDO AVANTI....... IL BENE COMUNE Del Sindaco AMELIO - Vice PLACIDA - TULELLI (Call center comunale) - RAGUSA (L'affarista per i suoi interessi con soldi comunali) - MERCURIO (Ultra Gas e di più) - COSENTINO (Che aspetta il cambio di destinazione a calabricata per lui e suo cognato) - GALLELLA..... Insomma squadra del fallimento....... PS .... In tutto ciò dimenticavo Impera il comandante....... Vai a casa pure tu, torna a vigilare e a fare le multe per quello che sei stato assunto..........

f.g ha detto...

cosa sta accadendo nelle località al mare? non si vedono turisti, la piazzetta è deserta , si sente solo la musica proveniente dalla solita giostra arrugginita, solo il fantasma del Peter Pan rimane al suo posto.
ma dove sono andati a finire i turisti? la signora Carminati quella del residence europa sarà arrivata? si ricorderà di toccare ferro quando arriva a Sellia Marina? se spera che gli abusi che ha sempre denunciato siano stati risolti , aspetta e spera qui non cambia mai niente , qui regna l'abusivismo gentilissima Carminati . vedi articolo sopra cosa capita a un cittadino qualsiasi.

Anonimo ha detto...

Procura della Repubblica, Prefettura, Corte dei Conti, Guardia di Finanza, Compagnia dei Carabinieri, Polimeni, Striscia la Notizia, Le Iene, TG1, TG2, TG3, Gazzetta del Sud, Il Quotidiano, Il Domani, Calabria Ora, e chi più ne ha più ne metta, bisogna sputtanare i furbastri che lavorano contro la comunità e contro la legalità ed il bene comune. IN GALERA FURFANTI!!!!!

Anonimo ha detto...

ancora nel 2012 abusivismo legalizzato, siamo messi proprio male

Anonimo ha detto...

Attacchiamo questo articolo di Emilio Grimaldi con tutti i commenti per tutto il paese ed a mare e distruggiamo la sfacciata immoralità ed illegalità. VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

porca miseria, l'ho visto oggi ed è davvero pazzesco !
Ma come si fa a rendere lecito costruire a 5 metri dalle finestre altrui ?
Il Piano Regolatore esiste soltanto per i comuni mortali ? Addirittura manco 12 metri dalla SS 106, proprio sulla complanare !
Già è vergognoso che i proprietari dell'ex Jamaika (cugino e moglie del comandante dei vigili) abbiano potuto costruire, nel silenzio/assenso delle Istituzioni Comunali, un muro di gabbioni roccia e metallo 20x4 metri direttamente sulla spiaggia per proteggere il lido di famiglia che non volevano smontare.
Adesso si calpesta il diritto di De Salazar in modo così spudorato ?
MA CHE CAZZO FATE SINDACO AMELIO, VICESINDACO PLACIDA E COMPAGNIA BELLA ?
COMANDATE VOI O VI SIETE MESSI ORDINATAMENTE ED UBBIDIOSAMENTE A 90 GRADI ?
L'incapacità di amministrare ve la riconoscono tutti, ma che vi mancassero le palle pure per impedire certi soprusi alla luce del sole è davvero pazzesco.
Aspetto di sentire altre cazzate da qualche palco...

Anonimo ha detto...

Siamo veramente alla frutta in quanto a giustizia e lagalità a Sellia Marina.
Ma 'sto campione di sindaco, cari selliesi, dove lo avete trovato ?
Se vogliono girare un altro film con protagonista Cetto La Qualunque, gli basterà leggere gli articoli di Grimaldi su questo paese per avere bella e pronta la sceneggiatura.

Anonimo ha detto...

Cugini, Mogli, Cognati e via col motto: tengo famiglia...
Resisti De Salazar e passa la contrattacco che questi sono in torto marcio in mille modi

Anonimo ha detto...

Era tanto tempo che non venivo a Sellia marina, ho fittato la solita casa vicino la fenicia, passavo per andare al mare a fianco della Fenicia oggi mi ritrovo una sbarra e mi dicono che non si puo' piu passare di la', dopo anni che passavo perfino con la macchina. Ma poi mi chiedo come e' possibile che ci siano case e baracche nella pineta, c'e una perfino con l'eternit sopra il tetto. Dove scaricano le fogne, chi le ha autorizzate?
Voglio una casa pure io in pineta.
Si puo' o non si puo' fare tutto ciò e perché solo per pochi?
Perché non si rende pubblico il passaggio al
Mare a fianco la fenicie e' stata autorizzata la chiusura della strada?

Anonimo ha detto...

c'è chi può e chi non può.
Se hai santi in paradiso, vai col muro di venti metri sulla spiaggia perchè se no il lido di fmiglia che non vui smontare in inverno le mareggiate te lo distruggono.
Se hai santi, puoi costruire a 5 metri dalle finestre di un povero cristo e magnarti pure la complanare, fregandotene che non sei a nemmeno 12 metri dalla SS 106.
Tanto questo è il paese dove crollano "da sole" chiese del 1600 e subito spunta la licenza per costruirvi sopra un capannone.
Amelio, Placida, mi dovrò fare tante di quelle risate quando vi sentirò parlare di legalità, giustizia e sviluppo.
Adesso prendete ordini pure dai dipendenti comunali...
Grazie a voi ed ai vostri tecnici e dirigenti comunali questo paese sta tornando indietro di 30 anni.

Anonimo ha detto...

Ricordate lo slogane dell'amelica armata elettorale ?
PER IL BENE COMUNE

Si trattava soltanto di scoprire a chi fosse comune questo bene.
Adesso, potete capire a chi è comune, se ripensate ai muri costruiti sulla spiaggia, ai sottotetti a meno di 5 metri dalle finestre altrui, alle complanari che spariscono, alle centinaia di case abusive rilevate dall'Agenzia del Territorio ma sconosciute a vigili e Comune, alle chiese del 1600 crollate giu in tempo per far spazio ai capannoni, ecc. ecc.
Suggerisco io il prossimo e più attinente slogan: CAZZU CAZZU CAZZU, IU, IU, IU.

Anonimo ha detto...

Sindaco, vice-sindaco ed assessori ?
Sono stati ben addomesticati, a quanto pare. Hanno imparato già i comandi di base dell'addestramento: "a cuccia", "seduto", "fai il morto".
Infatti, non prendono posizione su questo scempio di edilizia e legalità.
Sono buoni a mettersi la fascia tricolore a presiedere alle inaugurazioni dei supermercati (che tristezza). Ma questo, in fondo, è il loro riferimento culturale di base. Un capannonne è per sempre, quindi abbiattomo la storia per far posto ai capannoni. Che decadenza turistica-morale-legale-sociale in questi 8 anni.
Come si suol dire: nel regno dei ciechi, il guercio è re.
Così funziona al Comune.

Anonimo ha detto...

tutto questo si aggiunge agli altri abusi commessi dai soggetti della Giunta Comunale di Sellia Marina, vedi i soggetti Ragusa, Mercurio Ultragas con soggetta partecipa con il Sindaco etc....
fate proprio rider, dimettetevi,fate cosi bella figura.
Ma le AUTORITA' che ci devono tutelare dove sono a... sono tutti soci.

Anonimo ha detto...

FORZA DE SALAZAR.
volevo dirvi che questa amministrazione è la peggiore.
Impera le cose cambieranno e il culo te lo faremo quanto un casa (quella di Talarico) e il tribunale sarà il tuo crocevia continuo.
Auguri

Anonimo ha detto...

Siamo al massimo del ridicolo, caro sindaco anche se sono un turista di passaggio posso dirti che stai omettendo i fatti, è visibile l'abuso,finchè puoi rimediare fallo!!!
de salazar sono con te non mollare!!

Anonimo ha detto...

Un'amministrazione senza senso di giustizia e persino del ridicolo.
Adesso, vogliono farci credere che è regolare fottersi una complanare, costruire a meno di 12 metri dalla 106 e, non contenti, alzare un intero piano a 5 metri dalle finestre del vicino ?
Tutto regolare come il muro di 20,metri per 4 fatto costruire sotto la sabbia del Jamaik, proprio a 10 metri dal mare, dalla Premiata Ditta.
Amelio, Placida, attendiamo le vostre sparate sulla legalità. Almeno toglete quelle targhe anti mafia fatte affiggere in Comune, che mi pare un controsenso vederle in un luogo dove di pratica l'ingiustizia in modo così sfacciato.
VERGOGNATEVI, almeno per 10 secondi se ne siete capaci.
Forza De Salazar !

Anonimo ha detto...

Non si rendono conto di come amministrano, hanno speso dei soldi per fare la segnaletica stradale nel paese, sia quella orizzontale che quella verticale, ci sono tanti divieti di sosta in punti veramente critici per la viabilità, però non li rispetta nessuno e chi di competenza non li fa rispettare,perchè il nostro caro Sindaco si sente il colpa per il suo tabacchino, che per passare di là devi fare i salti mortali, quindi dormiamo facciamoci i cazzi nostri lasciamoli parcheggiare dove vogliono capito Impera e passa parola con gli altri vigili,possibile che un vigile del fuoco non è entrato in quel cazzo di tabacchino che è pericolante ci sono delle crepe aperte fino a 5-6 cm lungo tutta la parete, ho gli ha fatto fare la perizia allo studio dei mangioni il trio (ARCH. ELIA,NICO AMELIO E PIETRO RAGUSA), caro Sindaco vergognati e ringrazia la sinistra e il suo regista FACCIA D'ANGELO (TAVELLA TONINO)che ti ha mandato comodo comodo su quella poltrona altrimenti col cazzo che vincevi le elezioni!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

scusate ma , a 20 mt dalla casa del comandante impera se non sbaglio qualcuno si stà facendo un appartamento in un magazzino !In economia , senza cartelli , senza comunicazioni , proprio lì a 20 mt da casa sua ( via acqua della mandria, difronte FUTURE PC ) !Ecco un altra forma di clientelismo allo stato puro , un amico che grazie al Comandante può fare i suoi lavori senza rottura di p***e., mentre a noi se facciamo un lavoro senza un cartello vengono a fare denuncie , segnalazioni.Nulla di personale ma le regole devono essere uguali per tutti altrimenti si creano sempre delle situazioni di OMERTOSITA'CHE IN QUESTO PERIODO SONO ALL'ORDINE DEL GIORNO .

Anonimo ha detto...

ma non credete a quello che racconta Grimaldi, non è vero.
In realtà, siamo semplicemente ed inconsapevolmente sul set di un grande reality show di Antonio Albanese: Amici di Cetto La Qualunque.
Gli unici a recitare consapevolmente la parte dei cattivi sono gli amministratori, i dipendenti comunali e qualche selliese loro amico/familiare.

FORZA DE SALAZAR !

Anonimo ha detto...

Di fronte a tutti questi soprusi edilizi e barzellette bisogna prendere coscienza ed avere tanto coraggio di mandare questa amministrazione a casa!!!! Tanto più rimarranno a governare il loro orticello e più il bene comune sarà nei prossimi anni cosa astratta per la cittadinanza. Abbiamo dei funzionari che subiscono pressioni esterne da un sistema di ricatto fatto da equilibri apparenti. Bisogna uscire dall’omertà che ci rende schiavi…..

Anonimo ha detto...

Sindaco vergogna!
Avrai anche il coraggio di salire sul palco in piazzetta, per dire cosa? Prova a descrivere a parole tue (sempre se avrai i coglioni), il motivo di questi pernmessi abusivi.
De salazar FORZA!

Anonimo ha detto...

una barzelletta di sindaco, un vicesindaco fantasma ed ecco che i dirigente di settore in Comune fanno quello che più gli conviene.
Qua addisrittura prima si nega il permesso e poi si autorizza la stessa costruzione, già in odore di anomalie urbanistiche (vedi la vicinanza alla SS 106 e la complanare volatilizzatasi).
Sono gli stessi che hanno permesso il muro sulla spiaggia a 10 metri dal mare, davanti al lido Jmaika. E nessun vigile ha mai tolto un metro di sabbia per smascherare la porcata.

ernesto ha detto...

ma cosa bisogna fare per avere giustizia in questo comune, vogliamo giustizia da persone che sono i primi a fare brogli, ma quelli della minoranza che c...o fanno? vergognatevi , prego vorrei vedere un commento da parte di qualcuno della maggioranza sindaco compreso.

Anonimo ha detto...

tranquilli, sindaco e vicesindaco interverranno presto. Non vedete che in piazza a mare hanno montato i palco ?
Adeeso, come l'anno scorso ci hanno detto che il mare era pulito, diranno che Talarico costruisce addirttura a 25 metri dal De Salazar.

A proposito, sindaco e vicesindaco, ma la pineta la state trasformando in discarica o l'esercito di lavoratori socialmente (in)utili è troppo "finutu da fatica" per andarla a pulire ?
Manco questo riuscite a gestire,non sapete garantire un minimo di decoro nemmeno per i luoghi più battuti dai turisti.
Sappiate che essere lordoni non è un vanto per nessuno che voglia vivere di turismo

Anonimo ha detto...

il mare non è mai stato sporco, la pineta non è piena di immondizia, l'ex-Jamaika non ha un muro di 20 metri sotto la sabbia, Talarico non sta costruendo a 5 metri dal De Salazar.
Ed io non sto postando sul blog di Grimaldi.

Anonimo ha detto...

Il messaggio è rivolto in massa alla Procura della Repubblica, la Prefettura, la Corte dei Conti, la Guardia di Finanza, Compagnia dei Carabinieri, Polimeni, Striscia la Notizia, Le Iene, TG1, TG2, TG3, Gazzetta del Sud, Il Quotidiano, Il Domani, Calabria Ora, e chi più ne ha più ne metta, bisogna smascherare questi furbetti politici e funzionari che dietro le quinte lavorano contro la comunità e contro la legalità ed il bene comune. IN GALERA FURFANTI!!!!!

Osvaldo Puruteri ha detto...

Bisogna riconoscere che i cugini infallibili per tutti questi anni, hanno preso per il culo tutti… La storia nasce nei primi del 2000 quando con l’amministrazione Biamonte riescono ad ottenere una concessione di un li do a mare”Jamaika” concessione negata un mese prima a Mimmo Cimino…
Da qui il volo……Provate a vedere la casa del Talarico alle panchine (guardate le distanze,i consensi dei limitanti per quanto riguarda quella barricata fatta lato piscioni eri In seguito si sbarazzano del canigiula, fratello della signorina Vice sindaco (hai tempi del Biamonte) per spiccare il volo su nuovi orizzonti ed interessi fatti di divisa e politica occulta….Nel 2008 l’Imperial vince il concorso (sappiamo tutti come, con l calcio di LOIERO) . Da qui l’impossibile.. Muri soto la sabbia del Jamaika; Costruzioni a meno di 5 metri dagli altri propretari (vedi la situazione del De salazar); costruzione a meno di 12 metri dalla statale 106, in piena complanare…. Pensate oggi la complanare non si realizza perché Talarico non ha mantenuto le distanze e il Ragusetto non mola, (il muretto di blocchi non sitoca)…. In tutto ciò il Caro sindaco buono Amelio, Placida, Cosentino(assessore all’urbanistica, Ragusa, Tulelli, Gallella, Mercurio…… COSA MINCHA FANNO…… Io non vedo tu non senti….. Il motto della legalià…… Andatevene a casa almeno salvate quella faccia di m……. Giusti ed Impera sono i registi attivi di queste storie…. Sapete rilassatevi ed andatevene in ferie al mare…..

Anonimo ha detto...

Sindaco Amelio DIMETTITI!!!

Anonimo ha detto...

Caro sindaco e vice sindaco continuate a prendere per il culo i selliesi, cittadini onesti che vi hanno votato, non la fareste franca, non questa volta, desalazar non mollare, chiama striscia la notizia, questa storia deve diventare pubblica a livello nazionale. Forza!!
complimenti a Grimaldi.

Anonimo ha detto...

La muraglia sulla statale 106 è ripresa sotto la vista di tutti, nessuno fà nulla..... Penso che da li minimo durante la giornata passano per almeno due volte:Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia, Vigili del Fuoco, Polizia Municipale, Procura ecc. ecc. ; Nessuno vede niente!!!!! L'omertà non ha limiti... Denunciamo in massa a striscia la notizia, le Iene e chi più ne ha ne metta.....

Anonimo ha detto...

questa amministrazione non è stata capace del mandato e del compito che gli elettori per ben due volte gli hanno affidato.ogni giorno che passa commettono disastri.l'ultimo nell'ordine di tempo e aver dato la concessione al talarico.mi chiedo ma è possibile che all'interno del palazzo comunale non c'è un tecnico che conosce il regolamento urbanistico??perchè qst concessione e a dir poco VERGOGNOSA.
all'anonimo del 30 luglio 2012 16:28.gli vorrei dire di non continuare a fare il "tifoso" xk qst atteggiamento ha portato soltanto alla rovina della sinistra a sellia marina.
sempre a te caro anonimo come volevate governare sellia marina se nn riuscite ad avere un opposizione unita..sempre se c'è un opposizione.
caro tifoso dimenticati del segreto di pulcinella quel segreto che vi siete fatti all'interno di sellia amare e che vi ha portato a perdere le elezioni cn quasi 700 voti di differenza e AMMAINA LA BANDIERA.
SINDACO ASPETTIAMO LE DIMISSIONI

cittadini onesti. ha detto...

adesso riusciamo a capire le lamentele e critiche della nostra amica del nord Nadia Carminati , la prima a denunciare e denunciarsi dello schifo e degli abusi edilizi , a chi ringraziare? grazie ai dipendenti del comune di Sellia Marina che gli intrallazzi e abusi non vengono eliminati , Nadia novità nel tuo residence EUROPA? novità sul pozzo nero? ricordati l'ordinanza del sindaco( tutte le unità abitative devono essere allacciate alla rete fognaria, facci sapere degli sviluppi e se hai bisogno di persone per manifestare pacificamente d'avanti alla prefettura di Catanzaro noi ci saremo, lo stesso lo diciamo al signor De Salazar, facciamola una bella manifestazione in piazza Grimaldi a Catanzaro.

antonio ha detto...

AL CODACONS ( FRANCESCO DI LIETO) COSA NE PENSA DELL'ARTICOLO E DEL COMPORTAMENTO DI QUESTA AMMINISTRAZIONE COMUNALE , A CHE GIOCO STANNO GIOCANDO I COMPONENTI DELL'UFFICIO TECNICO E I COMPONENTI DEI VIGILI URBANI? COME ARBITRO IL SINDACO AMELIO , SIGNOR SINDACO SE CI SEI BATTI DEI COLPI , FACCIAMO FATICA A SENTIRTI.

Anonimo ha detto...

Scusa caro Grimaldi ma quando qualcuno scrive pubblicamente che si sta costruendo a pochi passi dal Vigele Impera un appartamento senza alcuna autorizzazione, fra altro una sua cugina, quando qualcuno dice che ci sono dei fabbricati in pineta senza autorizzazione e che perfino c' e' una con eternit sopra il tetto, che le stesse scaricano in fogne abusive , che nonostante per le stesse ci sono ordinanze di demolizione non eseguite .... Che cosa bisogna fare ancora. Allora dove inizia il mio diritto e come viene tutelata la libertà e i diritti delle persone. Perché dovrei essere in regola con lo stato se poi questo consente ad alcuni di fare delle cose in barba alle regole.Come posso far valere i miei diritti, come posso rivolgermi a queste istituzioni e dire loro: guarda che se il mil vicino costruisce ad una distanza inferiore a quella consentita poi io devo ho subito un danno, come posso rivolgermi a loro e dire: guarda che ci sono delle persone che stanno inquinando il mare e le falde con i loro pozzi neri: come posso dire a loro: quali sono i miei diritti e come dovrei devo comportarmi con i miei doveri, poiché evidentemente non sono quelli che ci da la legge se questa viene disattesa da chi deve farla rispettare.capisci caro Grimaldi quale insegnamento si cogle da queste persone.

Anonimo ha detto...

Sindaco dimettiti!!
Per questo tuo comportamento omertoso nè subirai le conseguenze, tutto torna e torna con resoconto.
Fai ancora in tempo a salvare la faccia!!
DIMETTITI!!!

Anonimo ha detto...

Un puro ringraziamento a Grimaldi che ci ha portato a conoscenza di questi fatti, un ringraziamento a tutti i commenti che ci hanno dato l'oppurtunità di quante cose belle ci sono in questo paese.
Sono selliese,ma con il cuore vi dico che mi vergogno, mi vergogno di questo comune che nonostante i fatti siano diventati pubblici nessuno fa niente, si continua a vedere la merda che galleggia a mare, si continua ad non avere l'acqua neanche per una doccia, si continua a costruire in pineta, si continua continua continua a non intervenire.
Stiamo tornando indietro, i paesi vicini ci deridono, siamo proprio nella merda!!!
Cari amministratori dovete essere voi a vergognarvi, e non noi cittadini che oltretutto contribuiamo al vostro stipendio!

Anonimo ha detto...

Il dottorino e tutta la cricca devono guardarsi bene a compiere illeciti plateali. Sicuramente non hanno trovato la persona giusta per fare scatenare uno scandalo di abusi e denunciare il tutto alle autorita' competenti. Spero che non mi tocchino

Anonimo ha detto...

Siete proprio ridicoli!!!
VERGOGNA!!!

Anonimo ha detto...

un aggettivo solo:
S C A N D A L O S I !!!!!

Gianbattista ha detto...

La muraglia a chiar di sole sulla 106 va avanti con indifferenza, i matti siete voi che commentate e loro "su ordini del Talarico" se ne infischiano e vanno avanti non stop!!!! Tutti osservano e nessuno prende posizione. Ma come è possibile che nel 2012 le istituzioni, la polizia municipale, i carabinieri, la guardia di Finanza, i vigili del fuoco per la loro competenza non vedono niente? Questo è un'ENIGMA!!!!!!! Se qualcuno ha la risposta..................Che schifo di omertà.....

Anonimo ha detto...

Molti scrivono perché non intervengono?
Mica sono sciocchi!
Come ha fatto per esempio Il grande idealista di Tulelli a condonare la sua casa al
Mare? Praticamente questo signore si trova al
Comune una volta con Biamonte, una volta con Amelio, speriamo che esca dai coglioni, che coerenza anche per chi lo ha candidato. Come puo prendere una posizione nei confronti degli abusi edilizi. Che massa di pecoroni che siamo, non ci vergognamo ad avere questa gente come amministratori? Vi ricordate l' immagine di Cosentino affissa al vecchio mulino? 10 m x 10 quando si candido con Biamonte,eppoi rispolverata con Amelio. Fosse stato almeno una bella Figa.eppoi in prima fila a festeggiare contro Biamonte. Che grandi sindaci, che belle squadre di persone affiatate. Pensa quanti segreti che si e' portato Tutelli dalle precedenti amministratori, e come fa a farsi rispettare nelle riunioni?
Come cazzo abbiamo fatto a votare questa gente?
Sarebbe bello che per protesta in segno di vergogna chi ha votato Tulelli domani camminasse per strada con la mano destra in tasca e così per gli altri

Franco ha detto...

Se di fronte a questo palese abuso edilizio concesso da voi per la seconda volta dal Giusti "nelle grinfie dell'Impera" la cosa più saggia da fare per salvare la almeno il c... è: Sindaco Amelio - Vice Placida - Tulelli - Mercurio - Ragusa - Gallella - Cosentino - andate dal prefetto e dimettetevi, per il paese siete un fallimento mostruoso................. Grazie anticipato. Selliese DOC

Anonimo ha detto...

Maggioranza ed opposizione non si disturbano a vicenda.
Intanto, chi comanda davvero fa proprio tutto ciò che vuole.
Non bastavano i muri sulla sabbia del mare come ha fatto l'ex jamaika, adesso eliminano le complanari, fanno case a 12 metri dalla SS 106 e le alzano di un piano anche a 5 metri soltanto dal vicino.
Ora, che i vigili urbani non vedano tutte queste cose, ci siamo abituati, ma carabinieri, guardia di finanza e vigili del fuoco che passano e spassano davanti a queste opere di edilizia indecorosa ?
Amelio&Placida siete degni di capitanare questa pattuglia di scandalosi amministratori

Anonimo ha detto...

fate proprio schifo!!!
dimettetevi!!

Anonimo ha detto...

inviate a striscia la notizia bisogna far sapere a tutti, a livello nazionale cosa sta accadendo a Sellia marina, gli amministratori sono tutti dei corrotti!!!
forza DE Salazar!Non mollare!!!

Anonimo ha detto...

A questo punto, potrebbero concedere una bella licenza edilizia per costruire dentro la rotatoria, che tanto quell'aiuola gigante non serve.
Meglio farci una dependance di un'abitazione a caso, magari posta a 12 metri dalla SS 106.
Amelio e Placida ammutaru, non rispondono riguardo all'andamento degli uffici comunali e dei dirigenti e dipendenti che a loro DOVREBBERO essere sottoposti. Si vede che a loro pure va bene come gestiscono le cose.

Anonimo ha detto...

sellia sveglia!!! Il nostro carisimo sindaco con i suoi colleghi ci sta portando allo scatafascio,
Volete continuare a dornire!!

Anonimo ha detto...

Avrai tanto tempo per giocare le schedine caro Sindaco, dimettiti prima, che dietro il banco si vedi a un kilometro che sei nero in faccia.

Anonimo ha detto...

Sellia Marina multata di 125 MILA EURO per aver sforato il patto di stabilità (notizia riportata anche dalla gazzetta del sud di oggi).
I fondi saranno decurtati da quelli che dovrebbero arrivare dal Viminale ai Comuni.
AMELIO e PLACIDA, questo è frutto della vosrta gestione allegra delle finanze pubbliche !
Bravi, bravi, pagateli adesso i premi di produttività ai dirigenti comunali ed alla segretaria comunale !
Selliesi, vi chiedete come faranno ad amministrare 2 anni ancora senza soldi ?
E' semplice, hanno già predisposto l'AUMENTO DEI TRIBUTI LOCALI (IMU, TARSU, ecc.).

Ed atutto questo si aggiungono servizi scadenti come la NON raccolta della spazzatura, un esercito di operatori socialmente (in)utili che non riescono a tenere decentemente pulita manco la pineta, strade pessime anche per l'ultimo paese africano (6 mesi che non riescono ad aggiustare la griglia di fronte alla Crai) e per finire: creatività urbanistica là dove vogliono, con case costruite a 5 metri dal vicino e mangiandosi una complanare, con la SS 106 a 12 metri.
UNO SQUALLORE ED UNA DECADENZA AMMINISTRATIVA MAI TOCCATI.

Giacomo S. ha detto...

Viviamo in un paese dove vige l'anarchia, ognuno fà quel che vuole e le regole vengono fatte rispettare solo alla povera gente. Abbiamo un comandante che fa vigilare la dove vuole, concede con il suo silenzio abusi e altre carognate alla luce del sole. Abbiamo una politica ormertosa schiava di ricatti e pressioni dall'alto, consolidati da anni.... Il bello che in tutto ciò, nessuno in questo paese fa nulla per cambiare questa merda che ormai è un pontano....Quindi le muraglie a 5 metri dalle finestre dell'attività, le distanze a meno di 12 dell'asse 106, i muri sotto la sabbia(ex Jam...), il depuratore ancora sequestrato è solo il frutto del fallimento politico-amministrativo. Sindaco Amelio - Placida e band del c....dimettetevi, avete generato il caos.........

Anonimo ha detto...

siete tutti una massa di caproni ancora continuate a far finta di niente!
Cari politici dei miei C.......i, finirà la pacchia!!

Anonimo ha detto...

ma che turismo volete fare in questo paese ?
Qu a mare non c'è acqua 9 ore su 24, quasi sempre di giorno e la doccia si può farla dalle 23.30 in poi !
Le strade fanno pietà, non c'è illuminazione e la spazzatura straripa dai cassonetti.
E poi vediamo il cuginetto del sindaco autorizzato a costruire a 5 metri dalle finestre del vicino, senza rispetto peruna complanare nata morta (sempre per compiacere i soliti) ed addirittura a 12 metri scarsi dalla SS 106.
Soltanto con l'accoppiata AMELIO-PLACIDA si poteva assistere a tanta vergogna amministrativa

Anonimo ha detto...

minchia CENTOVENTICINQUEMILA EURO (125.000 €) DI MULTA PER SELLIA MARINA, grazie all'allegra finanza del duo Amelio-Placida.
Eh certo, bisognava pagare premi di produttività da 15euro alla segretaria comunale che veniva 3 giorni la settimana, stabilizzare un esercito di lavoratori socialmente utili (utili perchè portano voti e null'altro), viaggi alla BIT di milano, ecc.
Adesso, il conto lo pagano i selliesi con tributi alle stelle e servizi azzerati

Anonimo ha detto...

Preparatevi al peggio cari cittadini Selliesi, perchè questa gentaglia non ha vergogna, quindi devono completare il giro,spero tanto che arrivi il commissario il più presto possibile per salvare quel poco che è rimasto, ora hanno già previsto l'aumento dell'imu e della spazzatura.Mi rivolgo al giovane Segretario del PD CASSALA, alle prossime elezioni non ti fare condizionare dai vecchi volponi, perchè la colpa di tutto questo e da attribuire a quelle merdacce che stanno nel partito da 30, con la speranza di ritornare a mangiare come i PORCI, guardati bene da alcuni elementi all'interno del partito.

Carlo ha detto...

Come si fà ancora a sopportare queste ingiustizie calate con cosi disinvoltura. Tutto procede con indifferenza e con faccia di bronzo. Costruzioni a 5 metri dalle finestre di altri proprietari, a meno di 12 metri dalla statale 106 in piena complanare, chiese del 1600 che per magia cadono e sorgono capannoni, muri con gabbioni di pietra con rete d'acciaio sotto la sabbia del lido J....... ecc. ecc. ecc. ecc. <<<<< il disgusto ormai per tutto>>>>>. Bisogna mandarli a casa questa massa di caproni vestiti da politici. Sono buoni a Gestire solo i loro affari, altro che bene comune. Pensate bene!!!! chi era prima il tecnico urbanista politico del comune di sellia marina? (...) detto Kabba,cognato del sottobosco (...), socio in affari del neo professionista (...), (fratello del sindaco).Provate ad analizzare dove queste persone stanno lavorando e quali permessi di costruire hanno ottenuto e capirete perchè nulla si muove difronte (...) Talarico. Sono equilibri che tra di loro mantengono con il senso del ricatto reciproco..... é uno schifo...... I tecnici sono il male della politica del paese.....


NotaBene del blogger:
(...) omissis del blogger

Anonimo ha detto...

Dimettetevi - Dimettetevi- Dimettetevi -Dimettetevi è la cosa più saggia che potete fare.............

Anonimo ha detto...

è una vergogna possibile solo in questo paese che cadano le chiese del 1600 giusto giusto per far costruire il capannone al parente cugino di...;
Poi sulla spiaggia, a 10 metri dal mare, spunta un un muro. Dove? Davanti al Jamaika (lido marino della coppia talarico/corea cugino e moglie del comandante dei vigili) e non si capisce se sia autorizzato e con quale coraggio ed incoscienza magari l'abbiano permesso ?
Ma non si potevano fare soltanto opere amovibili sulla spiaggia ?!! Ah già che manco i lidi hanno mai smontato del tutto.
Ancora, dovevano fare una complanare, proprio là dove c'è il terreno di un assessore e di un alto dirigente comunale, ma stranamente non si è fatto nulla. Selliesi, fatevi la SS 106, che i terreni sono sacri e la vostra vita vale comunque di meno.
Adesso ecco uno (a cui già hanno permesso di costruire a soli 12 metri dalla SS 106) che decide di salire di un piano anche se è a soli 5 metri dal vicino e per loro è tutto regolare !!!
Siete capaci di amministrare per benino solo i vostri cazzi, del pase ve ne sbattete tutti quanti. Maggioranza, opposizione, PD, PDL, ADC e tutti questi pseud-opartiti selliesi

Anonimo ha detto...

Vergonga, la zona mare (quella turistica) fa pietà.
Spazzatura che esce dai cassonetti, illuminazione assente, fogne che saltano, una pineta invasa da carte e cartacce e buia da far spavento, depuratori che non funzionano, strade che hai vergogna solo a guardarle e capaci di distruggere le sospensioni dell'auto, parcheggio selvaggio ovunque (pure agli incroci) !
E voi cosa fate ?
Vi amministrate i fattacci vostri, facendo ordinanze ed autorizzazioni ad hoc !!!
Non avete un briciolo di capacità amministrativa ed un minimo di senso di vergogna !!
Adesso pure le costruzioni alla distanza che vuole LUI dalla SS 106 e dai vicini.

PER IL BENE COMUNE. MA SOPRATTUTTO PER IL MIO.
questo è lo slogan giusto per voi

Anonimo ha detto...

Questo è veramente assurdo!!! Viene dato per la seconda volta lo stesso permesso di costruire al Talarico, annullato in auto tutela con ordinanza del 16 Aprile 2012; per l'Ing. dell’ufficio tecnico significa che è rientrato nella lista dei nominati!!! E' semplice contaminarsi in questi ambienti senza vaccino. Già dall'inizio della sua carriera a Sellia M. , ha avuto al suo fianco un bravo arch. "il Kabba er nero" che ha orchestrato e gli ha dato per un anno le direttive del sistema dove lui doveva lavorare senza indugio. Le ultime vicende confermano che l’ingegnere ha passato il corso con il massimo dei voti. La cosa più buffa è che il meccanismo ormai va da solo in un senso di marcia “senza regole “… Tutto ciò va denunciato in televisione, hai giornali, portato a conoscenza della popolazione selliese, deve diventare di dominio pubblico; è impensabile che nel 2012 succedano queste cose……….. Ma in tutto ciò la politica cosa fa!!!!!!!! Sindaco torna al tabacchino almeno li non combinerai danni vendendo tabacchi o giocando schedine…

giovane selliese doc ha detto...

Un ringraziamento al Dottor Grimaldi che ci ha portato a conoscenza di questi fatti che succedono alla luce del sole.
Sono un selliese DOC, mi vergogno di questo comune che nonostante i fatti siano diventati pubblici nessuno fa niente, si continua a vedere la merda che galleggia al mare e in mezzo le strade, si continua ad non avere l'acqua neanche per una doccia, si continua a costruire in pineta, si continua a costruire a meno di 12 metri dalle 106 e a 5 metri dalla finestra dei vicini, sulla complanare; Si realizzano muri di pietra con rete d’acciaio sotto la sabbia al lido Ja….., Cadono chiese, a nessuno interviene. Ma l’organo vigilante dove????? ah… dimenticavo il capo dei vig…….. alla faccia del bicarbonato di sodio…….
Stiamo tornando indietro, i paesi vicini ci deridono, siamo proprio nella merda!!!
Cari amministratori dovete essere voi a vergognarvi, e non noi cittadini che oltretutto contribuiamo al vostro stipendio del c...o. Ma i partiti dove sono? Siete falliti tutti….

«Meno recenti ‹Vecchi   1 – 200 di 452   Nuovi› Più recenti»

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.