30 luglio 2015

La "sinergia" della fogna a Ruggero



Tra il Comune di Sellia Marina e il Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese c’è feeling istituzionale. Il sindaco Francesco Mauro va fiero del presidente Grazioso Manno. E Grazioso di Mauro. Se il Consorzio scarica nel fiume Simeri e poi al mare liquami neri e maleodoranti, Mauro ringrazia. Se il sindaco si fa a piedi insieme al capo dei vigili, Palmiro Impera, tutto il percorso d’acqua trattenendo il respiro e verifica che si è trattato di un incidente. Di una svista. Di un qualcosa che esula dal controllo degli integerrimi dipendenti del Grazioso, Mauro è tranquillo. E lo ringrazia. E si scusa pure di aver dubitato. Anche tra l’Amministrazione comunale e l’Arpacal (Agenzia di protezione ambientale della Calabria) c’è un’intesa che va oltre ogni più rosea aspettativa. La chiamano “sinergia”. Uno fa e l’altro pure. Cioè, uno non fa mai una cosa che può andare contro l’altro. E quando succede corrono ai ripari. E i ripari diventano un’ulteriore dimostrazione del feeling istituzionale. 
La vicenda ormai nota come “fogna a Ruggero” diventa un film in cui gli uni e gli altri in sinergia, chiaramente, ribattono tutte le lagnanze dei cittadini. E allora lo scontro non è più tra lo Stato che difende i cittadini e i cittadini che difendono se stessi. Ma tra lo Stato che difende gli imprenditori e i cittadini che difendono il bene comune. Ciò che appartiene a tutti. Il fiume di liquami neri, puzzolenti e arricchiti di rifiuti di vari natura: plastica, vetro e carta, per l’Arpacal, agenzia di riuso dei prodotti calabresi, “non è inquinante”. E per Grazioso rappresenta “un grande esempio di sinergia istituzionale” E per l’occorrenza (per l’occorrenza con Mauro. ndb) comprova il fatto che entrambi perseguono “chi in modo incontrollato scarica sui corsi d’acqua” al fine di fare definitiva chiarezza “sul fenomeno verificatosi ed eventualmente denunciare agli organi competenti le responsabilità, che nel prendere alcune contromisure per evitare che venisse compromessa la stagione turistica in uno dei posti di mare più incantevoli della nostra regione. A noi sta a cuore la vita e le attività dei territori e dei suoi cittadini.” Il discorso appare un po’ confuso: responsabilità, contromisure, evitare…. Chi? E perché? Mauro è felice come una pasqua. È la sinergia che lo inebria di istituzionalità, turismo e cattivo odore. “Ventimila la popolazione fluttuante”, dice con una certa estasi. Mica si possono rimandare a casa loro così? Mauro è entusiasta di cotanto senno. E lo rimembriamo con passione mentre si fa la traversata della fogna. E lì, da Manno, a rendere omaggio. 
Allora, ricapitoliamo. La sinergia tra le Istituzioni a favore di portafoglio ha un inghippo. Il privato. Il privato cittadino che si prende la briga di capire per conto suo quanto lo Stato sia stato. Quanto lo Stato sia fedele al bene di tutti. E viene a sapere una cosa che va contro lo Stato. Almeno, lo Stato di Mauro, di Manno e dell’Agenzia di riuso dei prodotti calabresi. Ecco, la fogna. C’è un valore nella chimica delle analisi che misura proprio la fogna. E sono gli Escherichia Coli. In parole povere, molto povere, poverissime. Di tutti, anche dei ricchi. E’ merda. Ecco, il valore cristallizzato dagli esami richiesti dall’Associazione Insieme per Ruggero sedimentano la fogna a 6.700 su un limite di legge di 5000. Mentre per la Sinergia di Mauro, Manno e Arpa si ferma a 970.
Chi è Stato?

Clicca sull'immagine per leggere meglio i risultati

1 commento:

domenico ha detto...

LASCIO IL MIO COMMENTO
CREDO DI ESSERE CRITICO,MOLTO IRONICO E MAI OFFENSIVO.
PENSAVAMO CHE LE COSE SAREBBERO CAMBIATE MA PEGGIORANO DI GIORNO IN GIORNO,ADESSO CI VOGLIONO FARE PASSARE CHE L'ACQUA DI FOGNA "PROFUM DI MERD " SIA CHANEL N.5 ... DA QUI LA LEGGENDA CHE ANCHE MARILYN MONROE ARRIVATA A SELLIA MARINA PASSANDO DA ZAGARISE DOVE L'ATTUALE SINDACO DICE DI AVERE RIPORTATO UNA PIETRA IN PAESE( MA NESSUNO NE SA NIENTE,IDEM LA DISCESA DEI LANZICHENECCHI,HANNO PORTATO PER FARE UN CENTRO DI CULTO E DI PREGHIERA DIMENTICANDO CHE IL SANTO PROTETTORE SAN PANCRAZIO E' STATO UCCISO PERCHE' NON AVEVA VOLUTO LODARE UN PEZZO DI LEGNO,ADESSO A ZAGARISE PREGANO SU UNA PIETRA INVECE DI ANDARE IN CHIESA'....MARILYN DOPO ZAGARISE HA FATTO TAPPA A SELLIA MARINA PER CONOSCERE LA BASE AMERICANA,DURANTE UNA FESTA NELLA BASE MILITARE SI RACCONTA CHE UN GRADUATO UN PO BRILLO INIZIO' A FARLE DOMANDE "COSA INDOSSA PER ANDARE A LETTO?UN PIGIAMA?LA PARTE SOTTO DEL PIGIAMA?UNA CAMICIA DA NOTTE? MARILYN CERCANDO NELLA BORSETTA NOTAVA CHE AVEVA DIMENTICATO IL SUO PROFUMO E SE NON METTEVA ALMENO DUE GOCCE DI CHANEL N.5 SEMBRAVA DI DORMIRE NUDA,ALLORA FURONO CHIAMATI IN ADUNATA I SOLDATI PRESENTI NELLA BASE E LI FECERO USCIRE IN CERCA DEL PROFUMO E CHI RIUSCIVA A RECUPERARLO AVREBBE RICEVUTO UN BACIO E CANTATA UNA CANZONE A RICHIESTA DA MARILYN, MA DOVE POTEVANO ANDARE A COMPRARLO? CERCA CHE TI RICERCA AVEVANO SENTITO PARLARE CHE IN ZONA RUGGERO ABITAVA UNA FATTUCCHIERA CHE FACEVA IL FAMOSO"PROFUM DI MERD " PAGARONO IN DOLLARI E VIA DI CORSA NELLA BASE,MARILYN UNA VOLTA APERTA LA BOTTIGLIETTA SVENNE E NON SI RICORDO PIU' NULLA............

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.