18 settembre 2015

Il Gabbiano di Sellia Marina

Il nuovo radar, modello "Gabbiano", che la Marina Militare ha installato a Sellia Marina, a due passi dalla località turistica Ruggero

Ha la forma di un gabbiano accovacciato. E anche il nome. E la dimensione di un palazzo di quattro piani. È il nuovo radar che la Marina militare ha installato nei mesi scorsi in località Carbonello di Sellia Marina sostituendo di fatto quello vecchio e obsoleto in funzione dal 1 luglio 1998.
Fa parte della rete di ammodernamento dei radar  che coinvolge tutto il Sud d’Italia. Dalle isole di Favignana e Lampedusa alla Calabria. In tutto sono otto. Il finanziamento si aggira sugli ottanta milioni. Un bel gruzzoletto che la Selex, una società di Finmeccanica specializzata nelle tecnologie militari, si è aggiudicato con il Governo. Ha lo scopo di controllare il traffico costiero, soprattutto in riferimento all’arrivo dei migranti. È in grado, secondo alcuni siti di informazione militare, di vedere fino 40 chilometri di distanza e di individuarne perfino i volti. Mentre sul possibile inquinamento elettromagnetico il Ministero si trincera dietro alcuni parametri dell’Agenzia  di protezione ambientale della Sicilia e delle Autorità sanitarie. Ma non si degna di rispondere ai rilievi del Collettivo Askavusa che, in prossimità dell’installazione, aveva fatto delle richieste specifiche alle Istituzioni. Nel dettaglio l’associazione siciliana, a difesa dell’uomo e della natura, ha avanzato gli studi del fisico Massimo Coraddu, del Politecnico di Torino, il quale avrebbe dimostrato “attraverso una contro-relazione che i metodi e le apparecchiature usate per le misurazioni presentano diverse e importanti lacune che rendono assolutamente inattendibile la relazione dell’ARPA Sicilia.”
A Sellia Marina, nonostante la fonte di inquinamento, potenziale e spartana, gli avventori continuano a frequentare indisturbati la spiaggia. Nessuna Istituzione ha informato la popolazione di questo enorme investimento del Ministero della Marina. Nessuna ha avviato una campagna di sensibilizzazione per scongiurare ogni dubbio. Nessuno ha informato di nulla. Il Gabbiano può attendere.

Nessun commento:

COPYRIGHT

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.